L’impatto del mobile su advertising e e-commerce | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’impatto del mobile su advertising e e-commerce

smartphoneContinua a crescere il valore del commercio online tramite dispositivi mobili. Secondo l’Osservatorio Mobile B2c Strategy della School of Management del Politecnico di Milano il valore delle vendite tramite smartphone avrebbe raggiunto il 10% del totale del commercio elettronico italiano nel 2015, mettendo a segno un +64% rispetto al 2014 e arrivando a toccare gli 1,7 miliardi di euro.
In effetti, la sempre più massiccia diffusione dei mobile, a discapito dei terminali più tradizionali (i computer, che hanno riportato un calo delle vendite del 10% nel 2015), sta dando il suo contributo anche alla stessa fruizione della rete: sono 22 milioni gli italiani di età compresa tra i 18 ed i 74 anni che ogni mese accedono alla rete mediante mobile. Senza contare che il 70% del tempo trascorso in rete giornalmente avviene tramite smartphone o tablet (dato che sale all’85% tra i giovani e che a si attesta al 50% tra i più grandi di età).
Un cambiamento che ha convolto anche il mondo dell’advertising (ovvero delle inserzioni pubblicitarie). Tra il 2014 ed il 2015 il valore del mobile advertising è cresciuto del 53%, toccando così i 462 milioni di euro: il 21% del valore dell’Internet Advertising e il 6% del totale del settore. Per fare un esempio basta guardare i recenti risultati finanziari del colosso Facebook. Per il noto social network le entrate dalla pubblicità mobile rappresentano ormai l’80% di tutte le entrate advertising.
Ad oggi si può ritenere un mobile shopper il 41% dei possessori di smartphone. Di questi il 60%, secondo lo studio del Polimi, utilizza il suo dispositivo per documentarsi su un prodotto e per trovare il punto vendita più adatto alle esigenze, il 40% utilizza lo smartphone all’interno del negozio e il 41% nella fase di post acquisto.
Nel 57% dei casi il mobile shopper utilizza il proprio dispositivo per acquisti legati al comparto dell’elettronica, il 53% per quelli di abbigliamento e accessori, mentre una quota più bassa, il 27%, per gli acquisti alimentari.

 

2 Commenti per “L’impatto del mobile su advertising e e-commerce”

  1. Hello Admin, i am running ad network website and want to copy some data from here if you give permissions me Regards,

  2. Thank you very much for this knowledge as i was failed to find this info anywhere and found here i want to copy some data from here to post on my website of ad networks, thanks.

Scrivi una replica

News

Ocse: “Da aumento tassi di interesse rischi per il debito pubblico”

L’incremento dei tassi di interesse pone una “sfida significativa” sui bilanci dei Paesi dell’area OCSE. Lo sottolinea l’OCSE, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siria, oltre duemila persone morte a Ghouta negli ultimi tre mesi

Negli ultimi tre mesi, oltre duemila civili sono stati uccisi a Ghouta, l’area est di Damasco occupata dai cosiddetti ribelli, che il governo siriano sta…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Presto il pacchetto di sanzioni più grande di sempre”

“Stiamo lanciando il pacchetto di sanzioni contro la Corea del Nord più grande di sempre”. Lo ha annunciato il presidente degli Stati Uniti, Donald J.Trump.…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Calcio, sorteggiati gli ottavi di finale: Lazio-Dinamo Kiev e Milan-Arsenal

A Nyon, in Svizzera, sono stati sorteggiati gli ottavi di finale di Europa League. La Lazio ha pescato gli ucraini della Dinamo Kiev mentre il…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia