Salari reali in crescita nel 2015 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Salari reali in crescita nel 2015

soldi-euroDiversi fattori – l’introduzione del salario minimo di 8,50 euro all’ora, le prospettive di crescita soddisfacenti e un’inflazione molto bassa – hanno permesso al salario reale dei lavoratori tedeschi di crescere in modo consistente nel 2015. Nel 2015 il salario dei lavoratori tedeschi è aumentato in termini reali del 2,5%: il tasso di crescita più elevato dal 1992.
Il motivo principale? Il modesto aumento dell’inflazione, cresciuta dello 0,3% in più su base annua, e lo stato di salute del mercato del lavoro tedesco, caratterizzato da un aumento degli occupati (a dicembre 2015 il numero delle persone con un impiego era aumentato dell’1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) e un contemporaneo calo dei disoccupati: a gennaio, le persone alla ricerca di un impiego sono diminuite di 20 mila unità per il quarto mese consecutivo.
La crescita dei salari reali ha trainato i consumi privati, che, insieme alla spesa pubblica, hanno contribuito in modo determinante all’aumento del Prodotto interno lordo tedesco nell’ultimo anno. A beneficiare della bassa inflazione, che caratterizza l’eurozona nel suo complesso, saranno anche i salari dei lavoratori italiani.
Secondo l’Osservatorio Towers Watson sulle politiche retributive 2015-2016 – uno studio che coinvolge oltre 500 imprese appartenenti a tutti i principali settori industriali –, la bassa inflazione annuale ha comportato una crescita in termini reali degli stipendi che non si registrava da molti anni (+2,1%). Nel 2016 le cose dovrebbero andare in modo leggermente diverso: complice un’inflazione in crescita dell’1,2%, le retribuzioni reali dovrebbero aumentare dell’1,5%. “Nel complesso – osserva Tower Watson – si andrebbe a ridurre il gap con gli altri Paesi occidentali che, in passato, generalmente hanno offerto compensi più elevati”.
Nonostante la leggera crescita registrata tra il 2013 e il 2014 – nel 2014 i salari medi reali annuali italiani sono stati di 35.442 dollari, in aumento rispetto ai 34.561 dollari dell’anno precedente –, nel nostro Paese, i salari reali medi restano al di sotto della media OCSE (46.533 dollari) e dei principali Paesi europei come Spagna (38.386 dollari), Francia (40.917) e Germania (44.007). Mentre rimaniamo lontanissimi dagli Stati Uniti che detengono il primato del salario reale medio più elevato al mondo, con 60.779 dollari.

 

Scrivi una replica

News

Corea del Nord minaccia l’Onu: “Guerra nucleare potrebbe scoppiare in qualsiasi momento”

“Una guerra nucleare potrebbe scoppiare in qualsiasi momento”. È la minaccia lanciata dal vice ambasciatore della Corea del Nord all’Onu. “Finchè nessuno partecipa alle azioni…

17 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, nel secondo trimestre tasso occupazione area Ocse al 67,8%

Nel secondo trimestre 2017, nell’area dei Paesi OCSE, il tasso di occupazione ha raggiunto il 67,8%, pari allo 0,2% in più rispetto al primo trimestre…

17 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rosatellum 2.0, il 24 ottobre il testo approderà in Senato

Il 24 ottobre 2017, il Senato esaminerà la riforma elettorale, il cosiddetto Rosatellum 2.0, e il voto delle questioni pregiudiziali è stato fissato alle ore…

17 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mondiale Russia 2018, la Svezia sarà l’avversaria degli azzurri ai playoff

Sarà la Svezia l’avversaria dell’Italia al playoff per il Mondiale di Russia 2018. Gli azzurri giocheranno in trasferta la gara di andata, mentre il ritorno,…

17 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia