In crescita gli investimenti nell’ICT | T-Mag | il magazine di Tecnè

In crescita gli investimenti nell’ICT

ICTNel 2016 gli investimenti delle imprese italiane in ICT – acronimo che sta per Information & Communication Technology – cresceranno leggermente, grazie soprattutto alle aziende di medio-grandi dimensioni.
Il Digital Innovation Academy del Politecnico di Milano prevede che nel 2016 le imprese italiane investiranno in ICT lo 0,7% in più rispetto all’anno precedente. Molto dipenderà dalle dimensioni delle imprese, però.
Nel 2016, la spesa in nuove tecnologie crescerà soprattutto nelle imprese di medio-grandi dimensioni – ovvero quelle che impiegano tra i 250 e i mille dipendenti –, che investiranno l’1,88% in più su base annua contro l’1,16% in più delle imprese di medie dimensioni (tra 50 e 250 lavoratori). Mentre aumenterà lievemente (+0,14% su base annua) nelle grandi imprese – ovvero quelle che occupano tra mille e 10 mila dipendenti – e diminuirà (-0,78%) nelle grandissime aziende, ovvero con oltre 10 mila addetti.
Secondo il rapporto del Politecnico di Milano, nel 2016 le imprese italiane investiranno principalmente in Business intelligence e big data analytics, digitalizzazione e de-materializzazione, sistemi gestionali ed Enterprise resource planning (ERP).
Tuttavia, per quanto fondamentali – l’OCSE sostiene che gli investimenti in ICT influenzano in modo positivo la produttività e la crescita di un Paese –, gli investimenti possono non bastare: le imprese necessitano di figure professionali altamente specializzate nelle ICT, ma che molto spesso sono difficili reperire. Specie in Italia.
Secondo i dati relativi al 2014 dell’Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea, nel nostro Paese i lavoratori impiegati nell’ICT sono numericamente esigui – solo il 2,5% dei lavoratori era occupato in questo settore, contro una media UE del 3,7% – e meno preparati rispetto ai colleghi europei: solo il 31,7% dei 558.500 esperti italiani ha studiato informatica contro una media UE di gran lunga superiore e pari al 56,5%.

 

Scrivi una replica

News

Catalogna, Madrid: “Governo spagnolo vuole commissariare la Catalogna”

“Il governo spagnolo vuole commissariare la Catalogna”, lo ha affermato il governo di Madrid, in seguito al rifiuto da parte del presidente Puigdemont di fare…

19 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cina, produzione industriale in crescita del 6,6% a settembre

La produzione industriale in Cina ha registrato nel mese di settembre una crescita del 6,6% su base annua. Il dato è superiore alle attese che…

19 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cina, Pil nel III trimestre 2017 +6,8% su base annua

Il Pil della Cina ha registrato nel terzo trimestre 2017 un rialzo del 6,8% su base annua, mentre nella prima metà dell’anno la crescita era…

19 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 165 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 165 punti.…

19 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia