Immigrazione, Grecia: “Chiediamo il rispetto della nostra sovranità all’Ue” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Immigrazione, Grecia: “Chiediamo il rispetto della nostra sovranità all’Ue”

La Grecia è disponibile a collaborare con la NATO e con Frontex – l’Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Ue istituita nel 2004 – per arginare il flusso di migranti, ma si dice contraria ad eventuali missioni congiunte e chiede all’Unione europea il pieno rispetto della sovranità dei propri confini nei pattugliamenti. Lo ha detto il presidente della Repubblica greca, Prokopis Paulopoulos, parlando in occasione di un incontro con il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni. Nel corso del suo intervento, Paulopoulos ha sottolineato che è necessario “essere intransigenti con il terrorismo e solidali con i profughi, costruire un nuovo umanesimo europeo verso i migranti e in questo noi e l’Italia siamo uniti”.

 

Scrivi una replica

News

Istat: «Pil al Nord in crescita dell’1,8%. Al sud dell’1,4%»

«Le stime preliminari indicano che nel 2017 il Prodotto interno lordo, a valori concatenati, ha registrato una crescita superiore alla media nazionale nel Nord-ovest e…

25 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nigeria, scontri in villaggi: 86 le vittime

Gli scontri avvenuti in vari villaggi della Nigeria, tra agricoltori e pastori, ha provocato la morte di 86 persone. Il presidente Muhammadu Buhari ha lanciato…

25 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, indice Ifo in calo a 101,8 punti a giugno

Cala la fiducia delle imprese tedesche nel mese di giugno. Infatti, il dato è sceso a 101,8 punti dai 102,3 di maggio. Si tratta del…

25 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Turchia, ennesimo trionfo per Erdogan

Recep Tayyip Erdogan ha vinto nuovamente le elezioni in Turchia. Il presidente uscente ha ottenuto il 52,5% dei voti. «La competizione non è stata equa,…

25 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia