Guardia di Finanza: “Nel 2015 accertati danni patrimoniali allo Stato per quattro miliardi” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Guardia di Finanza: “Nel 2015 accertati danni patrimoniali allo Stato per quattro miliardi”

Nel corso del 2015 la Guardia di Finanza (GDF) ha accertato sprechi o gestioni irregolari di fondi pubblici che hanno provocato danni patrimoniali allo Stato per oltre quattro miliardi di euro. Lo rende noto la stessa GDF nel suo report annuale. La Guardia di Finanza riferisce anche di aver rivelato casi di “illegittima percezione o richiesta di finanziamenti pubblici, comunitari e nazionali” per oltre un miliardo di euro e individuato oltre 8mila evasori totali.

 

Scrivi una replica

News

Ema, Gentiloni: “Lavoriamo per assicurarci che l’assegnazione sia avvenuta in modo corretto”

“Regione e governo stanno lavorando per assicurarsi, nelle prossime settimane, che tutto il processo” di assegnazione della sede EMA, l’Agenzia europea per i medicinali, ad…

21 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pd, Renzi: “D’Alema ha cercato di distruggerlo dall’interno”

Massimo D’Alema “ha cercato di distruggere” il Partito democratico. Lo ha detto il segretario del PD, Matteo Renzi, intervenendo a Radio Capital, nel corso della…

21 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Elezioni, Gentiloni: “Altamente improbabile eliminare i flussi migratori”

“Ognuno è libero di dirvi quello che vuole, sopratutto in campagna elettorale. Ma è altissimamente improbabile promettere l’eliminazione di questi flussi migratori”. Lo ha detto…

21 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Elezioni, Renzi: “Ha ragione Berlusconi: inutile pensare a larghe intese con il Pd”

Il leader di Forza Italia “Silvio Berlusconi in questa fase ha ragione quando dice che è inutile pensare a larghe intese con il Partito democratico”.…

21 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia