Nuovo slancio dell’attività economica nell’Eurozona | T-Mag | il magazine di Tecnè

Nuovo slancio dell’attività economica nell’Eurozona

ImpreseIl mese di marzo registra un miglioramento dell’attività economica nell’Eurozona, chiudendo il primo trimestre dell’anno in crescita. Le recenti misure della Bce, volte a stimolare l’economia dell’area della moneta unica, potrebbero a breve mostrare gli effetti sperati, creando di fatto le condizioni per un’ulteriore espansione dell’attività.
Il contributo, però, arriva più dai servizi che dal manifatturiero. La stima preliminare segna un aumento dell’indice Pmi composito – sintesi di servizi e manifatturiero – elaborato da Markit, a 53,7 punti dai 53 osservati a febbraio. Mentre l’indice dei servizi risulta in rialzo a 54 punti dai precedenti 53,3, quello manifatturiero è invece passato a 51,4 da 51,2.
Il trend viene confermato in Germania – che comunque a gennaio aveva evidenziato un incremento oltre le attese della produzione industriale –, dove il contributo maggiore alla fase di espansione proviene dal settore dei servizi: 55,5 punti rilevati a marzo dai 55,3 del mese precedente. L’attività manifatturiera, al contrario, pur restando in territorio positivo segna un rallentamento (da 50,5 a 50,4 punti). L’indice composito resta così stabile, a 54,1 punti.
Analogamente, in Francia, il settore dei servizi si è attestato a 51,2 punti, tornando in territorio positivo (l’indice di 50 punti separa espansione e contrazione dell’attività). Ancora al di sotto della soglia base si colloca l’indice manifatturiero, a 49,6 punti.
Il dato, come si diceva all’inizio, mostra pertanto un nuovo slancio dell’economia della zona euro, che potrebbe rafforzarsi nell’immediato futuro grazie ai nuovi interventi di politica monetaria della Banca centrale europea. Il 2016, altrimenti, non era cominciato nel migliore dei modi a causa del rallentamento delle economie emergenti e la conseguente flessione del commercio mondiale. Nella media trimestrale, infatti, il dato si attesta a 53,4 punti che, tendenzialmente, rappresenta il ritmo di espansione più basso in un anno.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, a giugno indice Pmi in aumento rispetto al mese precedente

A giugno attività economica dell’Eurozona in crescita, trainata dai servizi. Lo sostiene il sondaggio Pmi curato da IHS Markit. L’indice preliminare composito – che unisce…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dazi, Boccia (Confindustria): «Fanno del male all’Italia e all’Europa»

«Siamo un Paese ad alta vocazione di export e quindi i dazi fanno del male all’Italia e all’Europa. Ecco perché su questo aspetto dobbiamo essere…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, nel primo trimestre il Pil rallenta a +0,2%

Nel primo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo della Francia è cresciuto dello 0,2%, in rallentamento rispetto al trimestre precedente (+0,7%). Lo rende noto l’INSSE,…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Spero che settimana prossima possa partire il decreto dignità»

«Spero che la settimana prossima possa partite il decreto dignità». Lo ha affermato Luigi Di Maio arrivando al congresso Uil. «La norma eliminerà la burocrazia…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia