Agricoltori in rivolta contro l’eliminazione della data di scadenza dall’olio | T-Mag | il magazine di Tecnè

Agricoltori in rivolta contro l’eliminazione della data di scadenza dall’olio

Coldiretti e migliaia di agricoltori sono scesi questa mattina in piazza a Bari per manifestare contro il disegno di legge europea 2015 volto a modificare l’articolo 7 della legge n. 9 del 2013 nella parte in cui è previsto un termine minimo di conservazione non superiore ai 18 mesi per l’olio d’oliva. Si tratta di una norma che favorisce lo smaltimento di olio vecchio a discapito della salute del consumatore. E’ infatti dimostrato che, con l’invecchiamento, l’olio perde progressivamente le sue caratteristiche organolettiche che lo contraddistinguono (polifenoli, antiossidanti e vitamine) e che sono alla base delle proprietà nutritive che lo rendono un alimento prezioso per la nostra salute. Per questo motivo, afferma Coldiretti, sarebbe necessario mantenere il termine minimo di conservazione organolettica del prodotto. Il disegno di legge europea 2015 vuole abrogare questa norma attenuando così i livelli di tutela nella commercializzazione dell’olio d’oliva aumentando il rischio delle frodi a danno dei consumatori.

 

Scrivi una replica

News

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 137 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 137 punti.…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: “Non ho mai detto di voler dare armi agli insegnanti”

“Non ho mai detto ‘diamo armi agli insegnanti’. Quello che ho detto è guardare alla possibilità di dare armi a insegnanti esperti di armi con…

22 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inps: “Nel 2017 488mila posti di lavoro, solo il 23% a tempo indeterminato”

“Alla fine del 2017, nel settore privato si registra un saldo tra i flussi di assunzioni e cessazioni registrati nel corso dell’anno pari a +488.000,…

22 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giustizia, via libera alla riforma delle carceri

Il governo ha dato il via libera a tre decreti attuativi della riforma dell’ordinamento penitenziario. “E’ un lavoro in progress, lavoriamo con strumenti diversi con…

22 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia