Facebook: aumentano le richieste dei governi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Facebook: aumentano le richieste dei governi

Sono in aumento le richieste di dati e informazioni sugli utenti giunte a Facebook da parte dei governi di tutto il mondo. Questo è quello che emerge dalla relazione semestrale del rapporto sulla trasparenza dell’azienda di Menlo Park relativo al secondo semestre del 2015. Le domande legate alle indagini sui crimini hanno raggiunto quota 46.763, il 13% in più rispetto alle 41.000 della prima metà dell’anno. Al primo posto per numero di richieste ci sono gli Stati Uniti con 19.235 domande, di cui l’81% è stato evaso, seguiti dall’India con 5.561, dal Regno Unito con 4.190, dalla Germania con 3.140 e dalla Francia con 2.711. L’Italia si classifica al sesto posto con 1.525 richieste e un rilascio dati del 52%. Aumentano, a livello globale, anche le domande per bloccare quei contenuti che violano le leggi locali: nella seconda metà del 2015 sono state ben 56 mila, erano 20 mila durante il primo semestre dell’anno.

 

Scrivi una replica

News

Pensioni, Di Maio: «L’Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano»

«L’OCSE non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il governo democraticamente legittimato sta portando avanti. Il superamento della legge Fornero è nel…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, vertice straordinario il 17 e il 18 novembre

Il vertice straordinario sulla Brexit si terrà il 17 e il 18 novembre. Lo riferisce l’agenzia di stampa ANSA, citando «fonti europee». Ieri, mercoledì 19…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salvini: «Nessun problema sul decreto sicurezza e immigrazione: lunedì in Cdm»

«Sul decreto migrazione non c’è nessun problema: il Cdm slitta perché fare la riunione senza premier e vicepremier mi sembrava di votarmi da solo il…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, Ocse: «Importante non disfare la riforma Fornero»

«Quando parliamo di riforma delle pensioni, penso sia importante non disfare la riforma Fornero». Lo ha detto la capoeconomista dell’OCSE, Laurence Boone, replicando a una…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia