Amministrative 2016. I risultati definitivi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Amministrative 2016. I risultati definitivi

elezioniQuale la sociologia del voto? E quali i flussi elettorali che hanno caratterizzato le amministrative rispetto alle ultime elezioni europee? A Milano, ad esempio, stando alle rilevazioni di Tecnè per Tgcom24, il candidato del centrosinistra Beppe Sala ha ottenuto il 67% dei voti tra quanti avevano votato Pd alle europee e il 4% da chi si era espresso per Forza Italia; il 6% dalla Lega Nord, stessa quota tra quanti votarono M5S e il 38% tra quanti si schierarono con L’Altra Europa con Tsipras. Parisi, invece, ha avuto il suo zoccolo duro tra gli elettori di Forza Italia alle europee (73%), il 64% di quanti diedero il loro consenso alla Lega Nord, ma convincendo il 5% di quanti votarono Pd. E ancora: il 61% tra gli elettori di Fratelli d’Italia alle europee e il 22 tra quelli del M5S.
Se si osserva invece la classe d’età, Sala ha convinto il 53% dei 18-30enni (per 100 elettori della stessa classe di età che hanno votato un candidato sindaco), il 34% dei 31-44enni, il 38% tra coloro che hanno tra i 45 e i 54 anni, il 43% tra i 55-64enni, il 45% tra gli over 64. Parisi, al contrario, ha ottenuto i maggiori consensi tra le fasce di età comprese tra i 31 e gli oltre 64enni (rispettivamente 41%, 40%, 45%, 45%), mentre minore è stato l’appeal tra i più giovani, 18-30 anni (22%).
Per quanto riguarda i comportamenti di voto per condizione lavorativa, Sala – sempre per 100 elettori nella stessa condizione lavorativa che hanno votato un candidato sindaco – ha ottenuto il 38% dei favori tra gli autonomi, il 40% tra i dipendenti, il 28% tra i disoccupati e il 45% tra i pensionati. Parisi, invece, il 44% tra gli autonomi, il 40% tra i dipendenti, il 45% tra i disoccupati, il 45% tra i pensionati.

Capitolo Roma. Qui Virginia Raggi ha “confermato” il 76% degli elettori che già alle europee si schierarono a favore del Movimento 5 Stelle, ottenendo poi il 15% dei voti tra quanti votarono Pd, il 9% da Forza Italia, il 6% dalla Lega Nord, il 3% da Fratelli d’Italia, il 14% da L’Altra Europa con Tsipras e il 13% dall’area del non voto. Giachetti ha ottenuto il 48% dei consensi tra quanti alle europee già votarono Pd, il 3% da Forza Italia e il 10% da L’Altra Europa con Tsipras. Appena l’1% da Lega Nord, Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle.
I giovani hanno premiato soprattutto Raggi. Osservando i comportamenti di voto per classe d’età il 56% dei consensi le sono infatti giunti dai 18-30enni. Poi il 38% dai 31-44enni, il 34% dai 45-54enni, per scendere al 29% tra i 55-64enni e al 14% tra gli over 64. Contrariamente a quanto avvenuto con la principale rivale, Giachetti non sfonda tra i 18-30enni (17%). La percentuale sale – attestandosi al 25%, al 24% e al 22% – nelle fasce di età successive. La quota arriva al 36% tra gli over 64.
I comportamenti di voto per condizione lavorativa vedono Raggi ottenere il 35% tra gli autonomi, il 36% tra i dipendenti, il 57% tra i disoccupati e il 14% tra i pensionati. Giachetti, invece, ha dalla sua il 23% tra gli autonomi, il 25% tra i dipendenti, il 15% tra i disoccupati e il 36% tra i pensionati.

Per i dati complessivi su flussi elettorali e comportamenti di voto puoi consultare in pdf l’analisi del voto Tecnè-Tgcom24

AGGIORNAMENTO ORE 15.30 – RISULTATI DEFINITIVI (DATI MINISTERO DELL’INTERNO)
ROMA: sezioni scrutinate 2.600 su 2.600. Raggi (35,25%) e Giachetti (24,87%) al ballottaggio. Affluenza: 56,15%.
MILANO: sezioni scrutinate 1.248 su 1.248. Sala (41,69%) e Parisi (40,77%) al ballottaggio. Affluenza: 54,65%.
NAPOLI: sezioni scrutinate 886 su 886. De Magistris (42,82%) e Lettieri (24,04%) al ballottaggio. Affluenza: 54,11 %
BOLOGNA: sezioni scrutinate 445 su 445. Merola (39,46%) e Borgonzoni (22,27%) al ballottaggio. Affluenza: 59,65%.
TORINO: sezioni scrutinate 919 su 919. Fassino (41,83%) e Appendino (30,92%) al ballottaggio. Affluenza: 57,17%.
CAGLIARI: sezioni scrutinate 174 su 174. Zedda (50,86%) vince al primo turno. Affluenza: 60,20 %.
TRIESTE: sezioni scrutinate 238 su 238. Dipiazza (40,81%) e Cosolini (29,22%) al ballottaggio. Affluenza: 53,45%.

AGGIORNAMENTO ORE 8.30 (DATI MINISTERO DELL’INTERNO)
A Roma, con 2.285 sezioni scrutinate su 2.600, Virginia Raggi è saldamente in testa con il 35,43% dei consensi. Andrà al ballottaggio con Roberto Giachetti (24,77%), che stacca Giorgia Meloni (20,68).
A Milano, con 1.222 sezioni scrutinate su 1248, Beppe Sala mantiene il lieve vantaggio su Stefano Parisi, 41,68 a 40,81.
A Torino, con 882 sezioni scrutinate su 919, Piero Fassino ottiene il 41,88%, Chiara Appendino il 30,81%.
A Napoli, con 731 sezioni scrutinate su 886, Luigi De Magistris ottiene il 42,33% dei voti, Gianni Lettieri il 24,03%.
A Bologna, 430 sezioni scrutinate su 445, Merola è in vantaggio con il 39,55%, Borgonzoni segue con il 22,19.
A Cagliari, 116 sezioni scrutinate su 174, Zedda potrebbe essere confermato sindaco già al primo turno (51,38%). Massidda si ferma al 31,97%.

———

Domenica 5 giugno 2016 si è votato in 1.342 comuni per il rinnovo delle amministrazioni comunali. In particolare sono stati chiamati al voto i cittadini di sette comuni capoluogo di Regione (Roma, Milano, Napoli, Bologna, Torino, Cagliari e Trieste) e 18 comuni capoluogo di provincia. Si è votato dalle 7 alle 23, l’affluenza alla chiusura dei seggi si è attestata al 62,14% (al di sotto delle precedenti consultazioni, 67,42%). A Roma una delle sfide più interessanti. La candidata del M5S, Virginia Raggi, è sicura di accedere al ballottaggio, mentre Roberto Giachetti (centrosinistra) e Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia-Lega) si contendono il secondo posto all’ultimo voto. Secondo le ultime proiezioni di Tecnè per RTI (copertura campione 80% e margine di errore +/- 0,9%) a Roma al momento sarebbe in testa Raggi con il 35,2% dei voti, a cui segue Giachetti con il 23,6%, tallonato a sua volta da Meloni con il 21,8%. Alfio Marchini, stando alle proiezioni, si fermerebbe al 10,8%, mentre Stefano Fassina al 5% (altri al 3,6%).
A Milano, come da pronostici, il ballottaggio vedrà contrapposti Beppe Sala (centrosinistra) e Stefano Parisi (centrodestra). Qui le proiezioni (copertura all’86%, con un margine di errore +/-0,9%) vedono i due principali candidati rispettivamente al 41,7% e al 40,2%. Gianluca Corrado, del Movimento 5 Stelle, otterrebbe il 9,4%, Basilio Rizzo il 3,9%, mentre Cappato si fermerebbe al 2,2% (altri al 2,6%).
A Napoli è in largo vantaggio il sindaco uscente Luigi De Magistris, segue il candidato del centrodestra Gianni Lettieri, terza Valeria Valente (centrosinistra). Situazione analoga a Torino, dove il sindaco uscente Piero Fassino dovrebbe accedere al ballottaggio e sfidare la candidata del M5S, Chiara Appendino.
A Cagliari il vantaggio del sindaco uscente Massimo Zedda è molto ampio. Anche a Bologna il sindaco uscente Virginio Merola (centrosinistra) è avanti e Lucia Borgonzoni (centrodestra) alle sue spalle.

Seguiranno aggiornamenti nella giornata di lunedì 6 giugno 2016

 

Scrivi una replica

News

Zimbabwe, si è dimesso il presidente Robert Mugabe

Il presidente, Robert Mugabe, si è dimesso, dopo che il suo partito gli aveva chiesto di farlo entro le 11 ora italiana di oggi. Così…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Il ‘no deal’ è ancora possibile”

“Il non raggiungimento di un accordo sulla Brexit tra Regno Unito e Ue, il cosiddetto ‘no deal’, è ancora possibile”. Lo ha detto il ministro…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iraq, camion-bomba provoca 20 morti

Un camion-bomba esploso nel nord dell’Iraq ha provocato la morte di almeno 20 persone. Lo ha riferito la televisione libanese Al Mayadin citando fonti della…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, la Cgil ha bocciato la proposta del governo

La CGIL ha proclamato una mobilitazione per il 2 dicembre 2017. Il sindacato ha bocciato il pacchetto pensioni da 300 milioni di euro presentato dall’esecutivo,…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia