In forte crescita le compravendite di unità residenziali | T-Mag | il magazine di Tecnè

In forte crescita le compravendite di unità residenziali

mercato_immobiliare_01Nel primo trimestre del 2016 il mercato immobiliare, il cui andamento è stato monitorato dall’Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate, ha registrato un notevole aumento delle unità immobiliari compravendute , sia per il settore residenziale che per quello commerciale.
In particolare, nel periodo gennaio-marzo 2016, l’Osservatorio del Mercato Immobiliare ha rilevato una crescita del 17,3% (244.393 unità) delle compravendite totali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Quasi il triplo della crescita messa a segno nel IV trimestre del 2015 (+6,2%, 280.117). La serie storica ricorda poi che nel III trimestre la crescita tendenziale fu dell’8,8% (225.246) e del 6,8% (250.158) nel II, mentre nel primo si registrò una flessione di 3,4 punti percentuali (208.382).
Le tabelle contenute nell’analisi mostrano poi come l’aumento maggiore di compravendite abbia interessato il settore residenziale con un progresso di ben 20,6 punti percentuali (115.135 unità compravendute), contro il +9,4% (127.553) del IV trimestre del 2015, il +10,8% (105.105) del III trimestre, il +8,2% (116.523) del II e il calo del 3% (95.455) del I.
Notevole anche l’incremento che ha interessato le compravendite di immobili relativi al settore commerciale: nel periodo considerato, infatti, l’Agenzia delle Entrate ha rilevato un aumento del 14,5% rispetto allo stesso arco di tempo dello scorso anno. In termini assoluti si parla di 6.774 compravendite. Nel periodo ottobre-dicembre si registrò invece una contrazione tendenziale del 2,8% (7.765 unità) mentre nel trimestre precedente un aumento del 7,3% e del 10,4% in quello prima ancora. Il primo trimestre del 2015 le compravendite di immobili ad uso commerciale scesero del 5,2% rispetto ad un anno prima.
Buone anche le performance riportate delle unità compravendute nel settore produttivo e nel terziario, per le quali si è registrato, rispettivamente, un +7% e un più esiguo +1,3%. Nel settore produttivo si parla di un inversione di tendenza rispetto al quarto trimestre del 2015, quando l’Osservatorio rilevò un -1,3%, mentre per il terziario di un’accelerazione: tra ottobre e dicembre 2015 le compravendite crebbero di appena 0,3 punti percentuali.

 

Scrivi una replica

News

Inflazione: frena in Italia, stabile in Francia. Confermate le stime per Germania e Spagna

Il rallentamento del tasso di inflazione in Italia (che a luglio scende all’1,1% su base annua, dopo l’1,2% di giugno) si accompagna ai risultati di…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio, l’AIE alza la stima sulla domanda mondiale per il 2017

L’AIE, l’Agenzia internazionale dell’energia, ha alzato (leggermente) le stime sulla domanda mondiale di petrolio nel 2017. Nel report, pubblicato oggi, venerdì 11 agosto, l’AIE sottolinea…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Siamo pronti a colpire”

“Le soluzioni militari sono ora pienamente predisposte, caricate e pronte a colpire, nel caso in cui la Corea del Nord dovesse agire in modo poco…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trasporto pubblico, l’Antitrust sanziona ATAC con una multa da 3,6 milioni di euro

L’ATAC – la municipalizzata che si occupa del trasporto pubblico a Roma – è stata sanzionata dall’Antitrust, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia