Bankitalia: “Sofferenze bancarie a 198 miliardi di euro ad aprile” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Bankitalia: “Sofferenze bancarie a 198 miliardi di euro ad aprile”

Nel mese di aprile le sofferenze bancarie salgono a 198,3 miliardi di euro contro i 196 di marzo. Il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze è stato pari al 3,5%. Lo rende noto la Banca d’Italia. “Le sofferenze lorde – osserva palazzo Koch – hanno così ripreso a salire, sebbene con un tasso di crescita inferiore anno su anno, rispetto ai valori di marzo e al calo registrato fra gennaio e e febbraio quando erano scese da 202 a 196 miliardi di euro. Ad aprile 2015 il valore era pari a 189 miliardi di euro. Al valore di realizzo (nette) le sofferenze di aprile sono pari a 83,9 miliardi, un dato lievemente superiore a quello di marzo (83,1 miliardi). Come sempre – conclude Bankitalia – la stragrande maggioranza (140,7 miliardi in aumento da 139,5) deriva dalle società non finanziarie rispetto a quelle delle famiglie, stabili a 37,4 miliardi”.

 

Scrivi una replica

News

Ue, Di Maio: «L’Italia non ratificherà il Ceta»

L’Italia non ratificherà il CETA, il trattato di libero scambio negoziato tra Canada e Unione europea. Così il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro,…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: «Regno Unito e Stati Uniti stringeranno un accordo di libero scambio»

Stati Uniti e Regno Unito creeranno un’area di libero scambio. Lo ha annunciato il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione del suo incontro con…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, Bankitalia: «A maggio debito pubblico in aumento a 2.327 miliardi»

A maggio 2018, il debito pubblico italiano ha raggiunto i 2.327 miliardi di euro. Lo rende noto la Banca d’Italia attraverso la diffusione del supplemento…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bitcoin, Uif: «La criminalità organizzata si serve anche delle valute virtuali»

La criminalità organizzata si serve anche delle «valute virtuali» per «il reinserimento dei proventi illeciti nell’economia regolamentata». Così il direttore della Unità di informazione per…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia