Istat: “Nel 2015 il Mezzogiorno torna a crescere dopo 7 anni” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat: “Nel 2015 il Mezzogiorno torna a crescere dopo 7 anni”

“Nel 2015 il Prodotto interno lordo (Pil), a valori concatenati, ha registrato un aumento in linea con quello nazionale nel Nord-est (+0,8%), più modesto nel Centro (+0,2%) e lievemente superiore alla media nazionale nel Nord-ovest (+1,0%) e nel Mezzogiorno (+1,0%)”. Lo rende noto l’ISTAT, l’Istituto nazionale di statistica, attraverso la diffusione di un comunicato stampa.
“Nel Nord-ovest – prosegue l’ISTAT – le migliori performance si registrano per l’industria in senso stretto (+1,6% il valore aggiunto del settore), le costruzioni (+1,2%) e i servizi finanziari, immobiliari e professionali (+1,5%). Risulta in calo il valore aggiunto dell’agricoltura (-0,9%) e degli altri servizi (-0,7%).
Anche nel Nord-est il risultato più positivo riguarda l’industria in senso stretto (+2,6%), segue l’agricoltura (+1,0%) e i servizi finanziari, immobiliari e professionali (+0,9%). E’ in calo il valore aggiunto delle costruzioni (-2,7%) e degli altri servizi (-0,7%).
Nel Centro il valore aggiunto registra un aumento marcato in agricoltura (+5,6%) e più contenuto negli altri servizi (+0,9%), risulta in forte diminuzione nelle costruzioni (-4,1%) mentre segna un calo limitato nei servizi finanziari, immobiliari e professionali (-0,4%) e nell’industria (-0,2%).
Il Mezzogiorno registra il primo recupero del Pil dopo sette anni di cali ininterrotti. La crescita del valore aggiunto è considerevole nel comparto agricolo (+7,3%), ma incrementi di un certo rilievo si osservano anche in quello del commercio, pubblici esercizi, trasporti, telecomunicazioni (+2,6%) e nelle costruzioni (+1,4%). L’industria in senso stretto segna invece una variazione quasi nulla, mentre – conclude l’Istituto nazionale di statistica – il settore dei servizi finanziari, immobiliari e professionali è l’unico a presentare un calo (-0,6%)”.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, sparatoria in una scuola del Kentucky: un morto

Una sparatoria in una scuola del Kentucky, ha provocato un morto e diversi feriti. L’autore è stato arrestato e la situazione al momento è sotto…

23 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Padoan: “Colleghi dell’Ecofin preoccupati per l’elezioni in Italia”

“I colleghi dell’Ecofin sono al corrente che è previsto uno scenario d’incertezza nelle elezioni italiane, e siccome associano questo al fatto che in quattro anni…

23 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Assogestioni: “La raccolta del 2017 vicina ai 100 miliardi”

Stando ai dati riportati da Assogestioni “a dicembre la raccolta netta del comparto del risparmio gestito è stata positiva per 2,3 miliardi di euro portando…

23 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ocse a Italia: “Su riforme niente passi indietro”

“La storia non si può riscrivere”. Lo ha detto il segretario generale dell’Ocse, Angel Gurrìa, che fa il punto sull’Italia a poche settimane dal voto…

23 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia