Start-up: rallenta la crescita, aumentano gli investimenti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Start-up: rallenta la crescita, aumentano gli investimenti

start_up_grandeNei giorni scorsi il Financial Times ha dedicato un articolo a Milano, celebrandola come il più grande centro italiano per le start-up innovative, il cui numero è cresciuto molto negli ultimi anni. Eppure i dati del ministero dello Sviluppo economico (MISE) certificano che il fenomeno sta perdendo slancio, almeno sotto il punto di vista della natalità: al 27 giugno del 2016, le start-up innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese erano 5.912, la maggior parte delle quali attive in Lombardia (1.278), Emilia Romagna (694) e Lazio (599).
Nel corso dell’ultimo anno sono state create 1.664 start-up innovative, dunque. Un numero inferiore rispetto a quelle nate tra il giugno del 2014 e del 2015 (2.021).
Le cose vanno meglio per quanto riguarda gli investimenti. Secondo le stime di startupitalia.eu, che considera tutti gli investimenti con un taglio superiore ai 200mila euro ed esclude i preseed e i grant, nel primo trimestre del 2016 sono stati investiti complessivamente 86,2 milioni di euro: 52 milioni in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un aumento che lascia ben sperare.
Oltre che sul fronte dell’innovazione, le start-up offrono un contributo (in crescita) anche su quello occupazionale. A fine dicembre 2015 – dati più recenti non sono ancora disponibili –, le 2.261 start-up con dipendenti impiegavano 6.524 lavoratori, un numero in crescita di 1.173 unità rispetto alla fine di settembre 2015 (+21,9%). La dimensione delle start-up è particolarmente piccola: l’ultimo report di InfoCamere e delle Camere di Commercio italiane, relativo al primo trimestre del 2016, sottolinea che almeno la metà delle start-up con dipendenti ne impiega al massimo due.

 

Scrivi una replica

News

L’UE boccia la manovra dell’Italia, verso procedura per debito eccessivo [foto]

L’Unione europea boccia la manovra dell’Italia. «La nostra analisi di oggi – Scrive la Commissione UE nel suo rapporto sul debito italiano – suggerisce che…

21 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Il governo è convinto della validità dell’impianto della manovra»

«Il governo è convinto della validità dell’impianto della manovra». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, commentando la bocciatura del Documento programmatico di…

21 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Yemen, negli ultimi tre anni 85mila bambini morti di fame

Secondo Save the Children, negli ultimi tre anni in Yemen sono morti di fame 85mila bambini. Le importazioni di generi alimentari hanno registrato una drastica…

21 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ocse: «La ripresa dell’Italia perde slancio, il debito non calerà»

«In Italia la crescita del Pil dovrebbe essere dello 0,9% nel 2019 e restare invariata nel 2020. Considerata la bassa crescita, il rialzo dei costi…

21 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia