“Disoccupazione al 10,5% entro fine 2017” | T-Mag | il magazine di Tecnè

“Disoccupazione al 10,5% entro fine 2017”

giovani_lavoro_disoccupazioneQuanto rilevato dall’ISTAT nei giorni scorsi – a maggio il tasso di occupazione ha raggiunto il 57,1%, il miglior risultato dal 2014 – certifica la moderata ripresa del mercato del lavoro italiano, che viene confermata anche dagli ultimi dati dell’OCSE. Secondo l’ultimo rapporto sull’occupazione dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico, pur trattandosi del terzo valore più basso tra i Paesi dell’area OCSE – peggio di noi fanno soltanto Grecia e Turchia –, il tasso di occupazione italiano è leggermente migliorato rispetto al passato, anche se nel 2017 resterà ancora al di sotto dei livelli precedenti la crisi economica.
L’OCSE osserva che il tasso di disoccupazione, che misura il rapporto tra le persone in cerca di un impiego e la forza lavoro, in Italia nel 2015 si è attestato all’11,5%, in calo rispetto al picco del 12,8% e secondo le previsioni dovrebbe scendere al 10,5% entro la fine del 2017. Tuttavia, sottolinea il rapporto, si tratta ancora di un valore molto superiore alla media dell’area euro. Zone d’ombra non mancano, purtroppo.
In Italia, i disoccupati di lunga durata – ovvero tutte quelle persone in cerca d’impiego da oltre un anno – sono il 58,7% del totale dei disoccupati che, seppure in calo di 3,5 punti percentuali al picco raggiunto nel 2014, rimane una delle quote più alte tra quelle registrate tra i Paesi dell’area OCSE.
Secondo le stime di UnionCamere e il Gruppo Clas, tra nuovi impieghi e sostituzioni, entro il 2020 le imprese e la Pubblica amministrazione italiana avranno bisogno di 2,5 milioni di lavoratori. Il 22% di questi nuovi posti arriverà dal commercio e dal turismo, mentre il 32% dai servizi alle persone e dalla Pubblica amministrazione.
Le imprese attive nelle comunicazioni, l’ICT, nel credito e nei servizi avanzati avranno bisogno di 464 mila lavoratori, un numero superiore a quello richiesto dall’industria in senso stretto (303 mila professionisti) e dalle costruzioni (123 mila).

 

Scrivi una replica

News

Iran: «Non inizieremo mai una guerra con gli Stati Uniti»

«L’Iran non inizierà mai una guerra, anche se gli Stati Uniti stanno di fatto già conducendo una guerra economica contro l’Iran non militare ma economica,…

18 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Insp: «A giugno boom di cassa integrazione»

«A giugno il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 27,6 milioni, in aumento del 42,6% rispetto allo stesso mese…

18 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Turchia: «Stop a F-35 può infliggere un danno ai rapporti con gli Usa»

«Invitiamo gli Stati Unti a correggere questo errore, che è destinato a infliggere un danno irreparabile alle nostre relazioni strategiche». Lo ha scritto il ministero…

18 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giappone, incendio alla Kyoto animation: 23 morti e 38 feriti

Sono 23 le vittime e 38 i feriti dell’incendio divampato in uno studio di animazione di Kyoto. Un uomo è stato arrestato perchè sospettato di…

18 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia