Le trimestrali di Microsoft, eBay e Intel | T-Mag | il magazine di Tecnè

Le trimestrali di Microsoft, eBay e Intel

microsoft_nokiaContinua il rilascio dei risultati finanziari delle grandi società tecnologiche. Dopo Netflix, Ibm e Yahoo! (che, almeno in parte, hanno riportato dati non troppo incoraggianti) è la volta di Microsoft, eBay e Intel.
Il gigante di Redmond nonostante abbia chiuso l’anno fiscale con un calo del fatturato dell’8,8%, a 85,32 miliardi di dollari, soffrendo (come Intel, che vedremo più avanti) la crisi del settore dei personal computer. La divisione Pc ha, infatti, riportato una diminuzione del giro d’affari di 6,3 punti percentuali, scendendo a 40,46 miliardi di dollari.
Meglio è andata invece la divisione cloud che nel corso dell’anno fiscale ha riportato una crescita del 4,6% a 6,71 miliardi di dollari. Solo nell’ultimo trimestre fiscale (il secondo dell’anno solare) il settore cloud della Microsoft ha consentito all’azienda di realizzare utili e ricavi al di sopra delle attese: 69 centesimi ad azione per gli utili (contro i 58 attesi) e 22,6 miliardi di dollari di ricavi (-7,1% rispetto al 2015 ma oltre i 22,1 miliardi stimati). Il titolo, di conseguenza, negli scambi after hour ha riportato un +3%.
Il rallentamento del mercato dei personal computer ha interessato anche Intel che ha riportato un calo dei ricavi della divisione del 14% rispetto al trimestre precedente. Nonostante ciò il fatturato totale, nell’intero trimestre, è aumentato del 2,6% arrivando a toccare i 13,53 miliardi di dollari, di poco al di sotto delle stime del consensus (13,54 miliardi di dollari). Non rispettando le previsioni, i risultati hanno comportato un calo del titolo di oltre il 3%.
Vediamo ora eBay. Il colosso dell’ecommerce ha battuto le stime sia per quanto riguarda i ricavi che per quanto riguarda gli utili. Il titolo in borsa ha reagito di conseguenza, mettendo a segno un +7%. Nel dettaglio il resoconto finanziario sul secondo trimestre indica una crescita del 7% per i ricavi, passati da 2,17 miliardi di dollari dello stesso trimestre del 2015 a 2,23 miliardi di dollari. Gli utili si sono attestati invece a 43 centesimi per azione contro i 42 centesimi dello scorso anno.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, Draghi: «La domanda interna continua a sostenerne l’espansione»

«Anche se i dati sono più deboli di quanto atteso, a fronte di una domanda estera e di fattori specifici di Paesi e settori, la…

13 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

BCE: da fine dicembre stop al QE, tassi invariati fino a estate 2019

Nella riunione odierna il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni…

13 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, slitta a dopo gennaio il voto di ratifica sugli accordi

Secondo quanto fatto trapelare dall’opposizione laburista attraverso un tweet, l’ordine dei lavori presentato oggi dalla ministra per i Rapporti con il Parlamento, Andrea Leadsom, prevede…

13 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Moscovici: «Italia deve compiere ulteriori sforzi per il bilancio»

«L’Italia dovrebbe compiere ulteriori sforzi per il Bilancio 2019.È un passo nella giusta direzione, ma ancora non ci siamo, ci sono ancora dei passi da…

13 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia