La produttività delle multinazionali estere in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

La produttività delle multinazionali estere in Italia

grandi_impreseConfassociazioni – la Confederazione Associazioni Professionali – sottolinea che le imprese estere presenti in Italia sono più produttive delle concorrenti italiane, spiegandone anche il motivo.
Ogni addetto delle multinazionali estere presenti nel nostro Paese – secondo l’ISTAT, nel 2013 erano 13.165 (163 imprese in meno rispetto al 2012) e impiegavano circa 1,2 milioni di addetti – produce un valore aggiunto superiore a quello prodotto da un lavoratore di un’azienda italiana: 69.100 euro contro 57.800 euro (dati ISTAT).
A fare la differenza sarebbero gli investimenti più consistenti messi in campo dalle imprese appartenenti a gruppi stranieri, ma Confassociazioni sostiene anche che la lettura va cercata in una correlazione tra imprese strutturate, di grandi dimensioni, e le caratteristiche gestionali preferite dagli operatori stranieri: secondo l’ISTAT, le controllate estere sono “sensibilmente” più grandi delle imprese a controllo nazionale, in quanto la dimensione media è di 89,1 addetti per le prime rispetto ai 3,5 addetti per le seconde.
Le imprese tedesche e francesi sono quelle che investono di più, destinando agli investimenti rispettivamente il 18 e il 14% del fatturato complessivo. In termini di lavoratori impiegati e di imprese complessivamente presenti sul territorio italiano, l’ISTAT rileva che il primato spetta invece agli Stati Uniti, con 2.172 aziende che danno lavoro a oltre 263 mila addetti.
Particolarmente rilevante è il contributo offerto dalle controllate straniere alla spesa complessiva delle imprese per la ricerca e lo sviluppo, pari al 23% del totale, e agli scambi di merci con l’estero, con quote pari al 26,2% per le esportazioni e al 46,2% per le importazioni.

 

Scrivi una replica

News

Alfano: «L’Austria si ritira sui consolati»

«Apprendiamo con soddisfazione che dal ministero degli Esteri austriaco è giunta notizia del ritiro del disegno di legge sull’Alto Adige che riguardava l’apertura dei consolati…

19 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gentiloni: «Egoismi bloccano il bilancio dell’Europa»

«Confidiamo che il semestre a guida rumena del Consiglio europeo, nei primi sei mesi del 2019, possa dare un contributo a ravvicinare le diverse posizioni,…

19 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Salvini: «Segnali di novità da M5S»

«Sì, ci sono dei segnali di novità dal M5S, confidiamo oggi in quel che dirà Di Maio». Lo ha detto Matteo Salvini, all’uscita da Palazzo…

19 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Macron-Merkel: «Presto visione comune per l’Europa»

«Entro giugno abbiamo l’obiettivo di presentare una visione comune per l’Europa». Lo ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron, nel corso di una conferenza stampa…

19 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia