L’andamento dell’export italiano | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’andamento dell’export italiano

export2Sebbene le esportazioni, negli anni della crisi economica, abbiano fornito un contributo notevole all’Italia consentendole di rimanere a galla in un momento in cui la domanda interna risultava piuttosto debole, oggi, a causa degli scenari internazionali, qualcosa è cambiato.
Una serie di fattori hanno influito notevolmente sull’andamento dell’export italiano: dal rallentamento dei Paesi emergenti all’embargo russo (la risposta di Mosca alle sanzioni imposte da Ue e Stati Uniti in seguito ai disordini in Ucraina), fino ad arrivare al risultato del referendum sulla Brexit nel Regno Unito, che ne ha sancito l’uscita dall’Unione europea, e alle tensioni geopolitiche in molte aree del pianeta.
Solo in seguito all’embargo russo, stima la Coldiretti, il valore delle esportazioni agroalimentari italiane verso Mosca è diminuito di circa 7,5 miliardi di euro in due anni. Senza contare il danno d’immagine dettato dall’ampia presenza del falso Made in Italy.
Altro fattore di rischio è l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. In una recente analisi il Sace (società assicurativo finanziaria del gruppo Cassa depositi e prestiti), pur scongiurando ripercussioni sul settore agroalimentare, stima performance negative per la meccanica strumentale (+4-6% nel 2016 e -10-18% nel 2017 contro il +6,3% del 2015), per i mezzi di trasporto (dal +18 del 2015 al +6-8% del 2016 e al -10-16% del 2017) e per il settore del tessile e dell’abbigliamento riporterà (in crescita del 6-9% quest’anno ma il calo dell’1-3% nel 2017, contro il +9,2% del 2015).
Tuttavia, nonostante questi fattori, il Sace stima buone performance per l’export i prossimi anni. Nel 2016 l’export dovrebbe infatti crescere del 3,2% per poi accelerare nel 2017, +3,8%; nel 2018, +3,9%; e nel 2019, +4,1%.

 

Scrivi una replica

News

Conti pubblici, Di Maio: «Moscovici non venga a farci la morale»

Il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici, che ha invitato l’Italia a mantenere il deficit sotto il 2%, «quando era ministro…

26 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tria: «Sarà una manovra di crescita ma il debito deve scendere»

«Sarà una manovra di crescita, non di austerity, ma che non crea dubbi sulla sostenibilità del nostro debito, bisogna continuare nel percorso di riduzione del…

26 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regina Paola di Belgio colpita da ictus

La regina Paola di Belgio è stata colpita da un ictus nel corso della notte di mercoledì 26 settembre, mentre si trovava a Venezia.…

26 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 72,13 dollari al barile e Brent a 81,2 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 72,13 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 81,2 dollari.…

26 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia