Esportazioni in calo anche a giugno | T-Mag | il magazine di Tecnè

Esportazioni in calo anche a giugno

containerA giugno l’Istituto nazionale di statistica ha registrato un nuovo calo congiunturale delle esportazioni, dettato soprattutto dalle vendite verso i Paesi dell’Unione europea. Vendite giù anche a livello tendenziale, dato che porta ad una variazione nulla il confronto tra il primo semestre del 2016 e lo stesso periodo dello scorso anno.
Osservando da vicino le tabelle contenute nel resoconto dell’Istat si può, infatti, notare come le esportazioni tra maggio e giugno siano diminuite dello 0,4% , accelerando rispetto al -0,2% registrato tra aprile e maggio. In particolare le vendite verso il Paesi dell’Unione europea hanno riportato un -0,9%, mentre quelle verso l’area extra-Ue un +0,3%. Rispetto al trimestre gennaio-marzo, nel periodo aprile-giungo le esportazioni si mostrano comunque in crescita: +2,4% ( +2,1% le vendite verso i Paesi Ue e +2,9% quelle verso i Paesi extra-Ue).
Anche il confronto con lo stesso mese dello scorso anno mostra una flessione, nel dettaglio si parla di un -0,5% dettato soprattutto dal -2,8% riportato dalle vendite verso i Paesi al di fuori dell’Unione europea (+1,3% l’export verso i Paesi dell’Ue).
Il consuntivo sui primi sei mesi dell’anno mostra una variazione nulla rispetto allo stesso periodo del 2015. Anche in questo caso pesano particolarmente il rallentamento dei Paesi emergenti e le tensioni geopolitiche, senza contare le sanzioni occidentali alla Russia e il relativo embargo (che, però, nel mese considerato hanno pesato solo sull’import comportando una flessione degli acquisti dalla Russia del 46,4%). Tra il periodo gennaio-giugno 2015 e lo stesso semestre del 2016 le vendite verso i Paesi extra-Ue sono infatti diminuite del 3,9%, a fronte di un +3,1% registrato per quelle verso i Paesi Ue.
Osservando gli scambi con i principali partner commerciali si osserva una flessione del 6,7% per le vendite verso gli Stati Uniti, del 7,4% verso la Romania, dell’11,2% per quelle verso il Belgio, del 12,6% per quelle verso la Russia e del 18,2% per quelle verso l’area Mercosur (l’area che comprende gran parte dei Paesi del Sud America). Le esportazioni aumentano invece verso Giappone (+17%), Repubblica Ceca (+7,8%), area Asean (l’Associazione delle Nazioni del Sud-Est asiatico, +5%), Russia (+4,9%) e Germania (+3,9%).

 

Scrivi una replica

News

Trattativa Stato-mafia: condannati gli ex vertici del Ros, assolto Nicola Mancino

Gli ex vertici del Ros, Mario Mori, Antonio Subranni e Giuseppe De Donno, l’ex senatore Marcello Dell’Utri, Massimo Ciancimino e i boss mafiosi Bagarella e…

20 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Casellati: «Il capo dello Stato ha deciso di prendersi due giorni di riflessione»

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha deciso di prendersi due giorni di riflessione. Lo ha riferito la presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, dopo…

20 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Berlusconi: «Nessun accordo è possibile con i 5 Stelle»

«Nessun accordo è possibile con i 5 Stelle, un partito che non conosce l’ABC della democrazia, che prova invidia sociale, formato solo da disoccupati, e…

20 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Casellati: «Da consultazioni spunti di riflessione politica»

«Da consultazioni spunti di riflessione politica». Lo ha detto la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, intervenendo dal Quirinale. «Mattarella saprà individuare il percorso…

20 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia