Credit crunch: ancora in calo gli impieghi bancari | T-Mag | il magazine di Tecnè

Credit crunch: ancora in calo gli impieghi bancari

lavoro_impreseGli impieghi bancari, ovvero l’insieme di operazioni attraverso le quali gli istituti di credito concedono risorse finanziarie alle imprese, sono diminuiti notevolmente nel corso degli ultimi dodici mesi (tra il maggio del 2015 e lo stesso mese di quest’anno). La causa, spiega la Cgia di Mestre, sono le difficoltà in cui versano, ormai da anni, molte banche italiane.
In particolare, segnala la Confederazione delle imprese artigiane, nel periodo considerato gli impieghi bancari alle aziende presenti sul territorio italiano sono diminuiti di 13,8 miliardi di euro. Una cifra che sale a quasi 117 miliardi di euro se si estende l’analisi al maggio del 2011. In percentuale si è osservato un calo degli impieghi dell’1,6% tra il 2015 eil 2016 e dell’11,8% tra il 2001 ed il 2016.
Nel dettaglio, mostrano le tabelle dell’analisi, gli impieghi sono passati dai 992,6 miliardi di euro del 2011 agli 889,5 miliardi del 2015 per scendere, infine, agli 875,7 miliardi del 2016.
Una tendenza che, avverte la Cgia, potrebbe alimentare un fenomeno che da 15 anni a questa parte non interessa più solo il Sud del Paese: l’usura. Non a caso a valori esigui come i 51,3 punti nell’indice del rischio di usura del Trentino Alto Adige, si contrappongono 95,8 punti dell’Emilia Romagna, i 104,2 delle Marche e i 106,1 dell’Umbria.
Dall’indice si osserva come più si scende verso le regioni meridionali e più l’indice aumenta: Calabria e Campania, ai vertici della classifica, hanno un indice di rischio di usura par a 157,3 e 152,7 punti.

 

Scrivi una replica

News

Fico: «Mandato concluso in modo positivo»

«Il mandato esplorativo che mi ha affidato il presidente della Repubblica ha avuto un esito positivo, si conclude qui oggi». Lo ha detto Roberto Fico,…

26 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «O si fa uno sforzo o si torna al voto»

«Se si riescono a fare le cose bene altrimenti si torna al voto. Io però chiedo uno sforzo al Pd, non si può negare al…

26 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «La crescita dell’Ue da segnali di moderazione»

«La crescita dell’Eurozona dà segnali di moderazione ma rimane coerente con le prospettive di ripresa dell’inflazione. L’Eurozona continua a necessitare del sostegno monetario da parte…

26 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce: «Tassi a livello attuale ben oltre la fine del Qe»

«I tassi di interesse della Bce resteranno sui livelli attuali per un periodo prolungato di tempo e ben oltre la fine del Qe». Lo ha…

26 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia