Immatricolazioni europee in crescita del 7,7% a settembre | T-Mag | il magazine di Tecnè

Immatricolazioni europee in crescita del 7,7% a settembre

In Italia le registrazioni di auto nuove hanno registrato una nuova crescita a doppia cifra, ma continua a pesare il mercato dell’usato

car-718781_1280L’Italia, quarta in Europa per numero di immatricolazioni, ha registrato una crescita del 17,4%

A settembre il mercato delle auto ha registrato nell’Unione Europea una nuova crescita delle immatricolazioni, realizzando un +7,2% sullo stesso mese dello scorso anno e arrivando a registrare 1.455.180 nuove registrazioni.
Nel totale dell’Unione europea più i Paesi dell’area Efta (l’associazione europea di libero scambio, nel quale rientrano i paesi europei, ma non appartenenti all’Ue, come Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) le immatricolazioni hanno riportato invece un +7,3% raggiungendo le 1.496.206 auto nuove registrate.
Osservando le tabelle dell’Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri), si nota come l’incremento più marcato abbia interessato le immatricolazioni in Romania, con un +62,7%, seguite da quelle dell’Ungheria, +31,3%, e da quelle della Lettonia, con un +29,2%. I Paesi che hanno registrato più auto nuove sono stati invece il Regno Unito con 469.696 immatricolazioni (+1,6% rispetto allo scorso anno), la Germania con 298.002 (+9,4%) e la Francia con 168.820 (+2,5%).
L’Italia, quarta in Europa per numero di immatricolazioni, ha effettuato 153.617 registrazioni di auto nuove, segnando un +17,4% rispetto alle 130.820 immatricolazioni del settembre 2015.
Ancora una volta, però, gran parte delle vendite ha interessato veicoli usati. Secondo la Motorizzazione civile, infatti, il volume globale delle vendite, pari a 545.689 autovetture, ha interessato solo nel 28,15% dei casi veicoli nuovi. Nel 71,85% si è quindi trattato di trasferimenti di proprietà di auto usate: sono stati 392.072 i trasferimenti di settembre, l’1,48% in più rispetto alo stesso mese dello scorso anno.
Tornando al mercato europeo, nell’arco dei primi nove mesi, sullo stesso periodo dello scorso anno, le immatricolazioni dell’Ue + Efta sono state interessate da un aumento del 7,7% (+8% nell’Unione europea e +0,3% nell’area Efta). Per il Regno Unito si è invece registrato un +2,6%, per la Germania un +6,1%, per la Francia un +5,7%, mentre per l’Italia un +17,4%.

 

Scrivi una replica

News

Beirut: “Saltato il contratto per il gas con Mosca”

“Eravamo praticamente sul punto di firmare il nostro primo contratto per lo sviluppo di giacimenti di gas grazie alla partecipazione di compagnie russe: ora stiamo…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa: “In Europa c’è un alto rischio di attacchi dell’Isis”

“Gli incidenti in Francia, Russia, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Finlandia dimostrano che l’Isis e i suoi affiliati hanno la capacità di pianificare e compiere…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, May: “Sono fiduciosa che si possa passare alla seconda fase”

“Sono fiduciosa che il mese prossimo i leader Ue possano dare il via libera alla seconda fase dei negoziati sulla Brexit”. Lo ha detto Theresa…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Offerto compromesso all’Ue”

“La Gran Bretagna ha offerto alcuni compromessi creativi in sede di negoziato sulla Brexit ma non sempre ha trovato disponibilità da parte dell’Ue”. Lo ha…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia