Forte crescita tendenziale per l’export | T-Mag | il magazine di Tecnè

Forte crescita tendenziale per l’export

Il marcato aumento tendenziale delle vendite verso l’estero (+11,4%), è legato alle buone performance che hanno interessato entrambe le aree: +11,8% quelle verso i paesi Ue e +11% quelle extra-Ue

containerL’aumento rispetto a luglio è legato perlopiù alle vendite verso i Paesi europei

Ad agosto sia le importazioni che le esportazioni hanno riportato variazioni positive. Le prime, rispetto al mese precedente, sono aumentate del 4,4%, mentre le vendite verso l’estero hanno riportato un +2,6%.
Soffermandosi sulle esportazioni, l’Istituto nazionale di statistica spiega che l’aumento rispetto a luglio è legato perlopiù alle vendite verso i Paesi europei, verso i quali si registra un aumento del 3,9%, e più lievemente alle performance delle vendite verso i Paesi extra-Ue, che riportano invece un +0,9%.
Rispetto allo stesso mese dello scorso anno, le esportazioni sono invece aumentate di ben 11,4 punti percentuali, risultato di un +11,8% per le vendite verso i Paesi dell’Unione europea e di un +11% per quelle verso l’area extra-Ue.
Nel periodo considerato, gli incrementi maggiori hanno interessato le vendite verso la Cina, con un +28,2%; quelle verso il Giappone, +24,3%; quelle verso la Repubblica Ceca, +21,7%; e le vendite verso i Paesi dell’area ASEAN (ovvero l’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico), con un +21%. In calo, invece, l’export verso Russia e Paesi MERCOSUR (il mercato comune dell’America Meridionale), rispettivamente dell’8,2% e del 7,4%.
Per quanto riguarda i prodotti – osservando le performance dei principali raggruppamenti di industrie – dalle tabelle dell’Istat si può notare come tutte le tipologie di beni abbiano riportato incrementi: i beni di consumo sono stati infatti interessati da una crescita delle esportazioni dell’1,2%, i beni strumentali da un +3,9%, quelli intermedi da un +2,1% mentre l’energia ha riportato un +8,3%.
Rispetto allo stesso mese dello scorso anno le vendite verso l’estero di beni di consumo sono aumentate dell’8,2%, quelle di beni strumentalo del 16,5%, quelle di beni intermedi del 13,7%, mentre le esportazioni energetiche sono state interessate da una contrazione del 14,4%.

 

Scrivi una replica

News

Russia, giovane apre il fuoco in un istituto tecnico in Crimea: almeno 17 morti

Un giovane ha ucciso almeno 17 persone, ferendone altre 50, in un istituto tecnico di Kerch, in Crimea. Il ragazzo, uno studente al quarto anno…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Oettinger: «La Commissione europea la respingerà»

La Commissione europea respingerà la manovra varata dal governo Conte. Lo ha detto il commissario europeo al Bilancio, Guenther Oettinger, nel corso di un intervista…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Reddito di cittadinanza, Conte: «Una misura per la crescita della nostra economia»

«Non parliamo di assistenzialismo ma di una misura per la crescita della nostra economia e società. È uno dei pilastri della manovra e in questi…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Grecia, lascia l’incarico il ministro degli Esteri

Il ministro degli Esteri greco, Nikos Kotzias, ha presentato le dimissioni. Tspiras deve ancora accettarle. La decisione è stata annunciata all’indomani di uno scontro, durante…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia