L’indagine Tecnè: gli italiani e la politica | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’indagine Tecnè: gli italiani e la politica

Gli italiani ancora temono per il loro futuro, ma si informano e hanno ben chiare le geometrie politiche di preferenza
di Redazione

Gli italiani non vedono particolari progressi nella situazione economica del paese rispetto ad un anno fa e ancora incerte appaiono le prospettive a 12 mesi. Questo quanto evidenziato dall’indice Tecnè (che non è una percentuale ma un “voto” su una scala da 0 a 100) in merito al miglioramento della situazione economica dell’Italia rispetto a un anno fa che, tra tutti gli intervistati, si ferma a 37/100.

diapositiva01

diapositiva02

diapositiva05

Agli italiani è stato poi chiesto di esprimere un giudizio nell’ambito delle geometrie politiche del nostro paese. Gli elettori del Centrodestra manifestano un maggiore gradimento per l’alleanza Forza Italia-Fratelli d’Italia-Lega. Questa possibilità convince tanto gli elettori di FI (69/100) quanto quelli di FDIT (65/100) e Lega Nord (62/100), e cattura consensi anche nel bacino di Area Popolare (55/100). Meno convincente, al contrario, l’ipotesi di una alleanza tra Forza Italia (49), Area Popolare (49) e Scelta Civica. Tra gli elettori del Centrosinistra, invece, prevale il gradimento per l’alleanza PD-Sinistra Italiana (con valori che si attestano a 59 e 70), mentre meno appeal suscita l’asse che attualmente compone il Governo (PD-AP-SC).

diapositiva06

diapositiva07

diapositiva08

diapositiva09

Dall’indagine emerge come la politica resti un tema caro agli italiani, con i picchi più elevati mano a mano che si alza il livello socioeconomico, ma che vede un elettorato che sempre più si informa sulle evoluzioni degli schemi politici. L’indice elaborato da Tecnè mostra, nel complesso, un elevato interesse (60/100), che si conferma in tutti i bacini elettorali.

diapositiva04

Sul tema della fiducia nei leader politici, Matteo Renzi si attesta a 32/100 tra tutti gli intervistati, ma registra un ampio consenso (92) tra gli elettori del PD. Beppe Grillo (88) e Luigi Di Maio (87) godono di giudizi decisamente positivi nella sfera del Movimento 5 Stelle, mentre nel totale si attestano rispettivamente a 31/100 e 33/100.

diapositiva10

diapositiva11

diapositiva12

Più articolata la situazione nell’area del Centrodestra, dove la partita è aperta e le figure sondate sono molteplici. Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, si attesta su un indice di gradimento 82/100 tra gli elettori di Forza Italia, 74/100 tra quelli di Fratelli d’Italia e 58/100 tra quelli della Lega. Stefano Parisi raggiunge 65/100 tra quanti dichiarano la propria vicinanza a FI, 55/100 tra gli elettori di FDIT e 35/100 tra quelli della Lega. Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, può contare su un’ampia fiducia tra il suo elettorato (89/100), alla stregua di Giorgia Meloni, che tra i suoi elettori registra un valore pari a 86/100.

diapositiva13

diapositiva14

diapositiva15

diapositiva16

NOTA METODOLOGICA

Gli italiani e la politica
Campione rappresentativo della popolazione > 18 anni residente in Italia
Numerosità del campione: 2.000 casi – Metodo di rilevazione: CATI – CAMI
Margine di errore: +/- 2,2% (sui risultati a livello dell’intero campione)
Data di effettuazione delle interviste: 22-24 ottobre 2016
Committente: Tgcom24
Soggetto realizzatore: Tecnè S.r.l.

 

Scrivi una replica

News

Kenya, convalidata l’elezione di Kenyatta. È presidente

La Corte Suprema del Kenya ha convalidato l’elezione di Uhuru Kenyatta, respingendo i due ricorsi presentati dall’opposizione. A settembre la Corte Suprema aveva annullato per…

20 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread tra Btp e Bund a 147 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a 147 punti.…

20 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti: morto Charles Manson, aveva 83 anni

Charles Manson, serial killer e leader della setta Family, è morto a 83 anni per l’aggravarsi di una malattia. Considerato uno dei killer più sanguinari…

20 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Beirut: “Saltato il contratto per il gas con Mosca”

“Eravamo praticamente sul punto di firmare il nostro primo contratto per lo sviluppo di giacimenti di gas grazie alla partecipazione di compagnie russe: ora stiamo…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia