Referendum costituzionale, Dijsselbloem: “I problemi di oggi sono i problemi di ieri” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Referendum costituzionale, Dijsselbloem: “I problemi di oggi sono i problemi di ieri”

“Non cambia la situazione dell’economia italiana o delle banche italiane, i problemi di oggi sono i problemi di ieri e vanno fronteggiati”. Lo ha detto il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, intervenendo all’indomani del referendum che ha bocciato la riforma costituzionale del governo Renzi. “Ora aspettiamo il risultato del processo politico in corso in Italia”, ha concluso.

 

Scrivi una replica

News

Manovra, Di Maio: «Attingeremo un po’ al deficit»

«Si attinge ad un po’ di deficit per poi far rientrare il debito l’anno dopo o tra due anni, tenendo i conti in ordine e…

19 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fisco, Conte: «La pace fiscale si farà: è imprescindibile»

«La pace fiscale si farà: è imprescindibile». Lo ha detto il primo ministro italiano, Giuseppe Conte, in un’intervista a La Verità. «Così come, con gradualità,…

19 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Ho piena fiducia in Tria»

«Ho piena fiducia nel ministro dell’Economia Giovanni Tria per quello che sta facendo e ho piena fiducia nel gioco di squadra che stiamo facendo come…

19 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coree, Trump: «Kim ha accettato la chiusura dei siti nucleari e dei test missilistici»

«Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha accettato la visita di ispettori e la chiusura permanente dei siti nucleari e di test missilistici». È quanto postato…

19 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia