Unione Petrolifera: a novembre consumi petroliferi in crescita annua dello 0,7% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Unione Petrolifera: a novembre consumi petroliferi in crescita annua dello 0,7%

Stando a dati ancora provvisori, nel mese di novembre 2016 i consumi petroliferi italiani sono ammontati a circa 5,0 milioni di tonnellate, con un incremento pari allo 0,7% (+ 35.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.
La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di novembre è risultata pari a circa 2,5 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un incremento dell’1,4% (+ 34.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.
I prodotti autotrazione, a parità di giorni di consegna, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un decremento del 3,6% (-22.000 tonnellate) rispetto a novembre 2015, e il gasolio autotrazione un incremento del 3,0% (+56.000 tonnellate).
Le vendite sulla rete di benzina e gasolio nel mese di novembre hanno segnato rispettivamente un decremento del 3,9% e un aumento dell’1,7%.
Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate dell’8,3%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 58,9% del totale (era il 57,2% nel novembre 2015), mentre quelle di benzina il 30,7%.
Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato, il peso delle ibride sale al 2,4%, quello delle elettriche è fermo da diversi mesi allo 0,1%, mentre quello del GPL e quello del metano risalgono rispettivamente al 5,7% e al 2,2%.
Nei primi undici mesi del 2016 i consumi sono stati invece pari a circa 54,4 milioni di tonnellate, con un decremento dello 0,7% (-358.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2015.
La benzina, nel periodo considerato, ha mostrato una flessione del 2,5% (-176.000 tonnellate), e il gasolio una lieve crescita dello 0,2% (+ 40.000 tonnellate).
Nei primi undici mesi del 2016 la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), pari a circa 28,2 milioni di tonnellate, evidenzia un decremento dello 0,5% (-136.000 tonnellate).
Nello stesso periodo, le vendite sulla rete hanno segnato per la benzina un calo del 2,2% mentre per il gasolio un incremento dell’1,6%.
Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 16,0%, con quelle diesel a coprire il 56,9% del totale, mentre quelle di benzina il 33,0% (2 punti in più rispetto all’anno precedente).
Le auto ibride hanno coperto il 2,1% delle nuove immatricolazioni, le elettriche si confermano allo 0,1%, così come quelle alimentate a GPL e a metano al 5,5% e al 2,4%.

(fonte: Unione Petrolifera)

 

Scrivi una replica

News

Parma è la Capitale italiana della Cultura per il 2020

Parma è la Capitale Italiana della Cultura per il 2020. Lo ha annunciato il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini, intervenendo oggi…

16 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Elezioni, Salvini: “Dopo il 4 marzo Renzi si cerchi un altro lavoro”

“Renzi il 4 marzo si cerchi un altro lavoro, ha finito”. Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, intervenendo da Campobasso. “Ci sarà…

16 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Elezioni, Orlando: “Un governo di unità nazionale è impercorribile”

“Il quadro è scritto sulla sabbia. Negli ultimi giorni di campagna elettorale può cambiare tutto soprattutto se, come sembra, gli indecisi sono tantissimi. Ci dovremo…

16 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Elezioni, Salvini: “Mai più secessione, specie nel 2018”

“Mai più secessione, specie nel 2018”. Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, intervenendo da piazza Pepe, a Campobasso. “Noi siamo autonomisti e…

16 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia