Mef: “Fabbisogno del settore statale a 47,7 miliardi nel 2016” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mef: “Fabbisogno del settore statale a 47,7 miliardi nel 2016”

Sulla base dei dati preliminari del mese di dicembre, il fabbisogno del settore statale nel 2016 si attesta sui 47.700 milioni, con un miglioramento di circa 11.200 milioni rispetto al risultato del 2015.
Nel confronto con lo scorso anno, il risultato positivo sconta sia fattori di carattere straordinario, sia il divario tra la dinamica delle spese delle amministrazioni centrali e locali, risultate in leggera contrazione anche per effetto dello slittamento di alcuni pagamenti di fine anno per motivi di calendario, e quella degli incassi fiscali, risultati sostanzialmente stabili.
Circa i fattori di carattere straordinario, si segnala, in particolare, che nel 2015 erano state effettuate: l’operazione di riacquisto dei titoli di debito di alcune regioni, l’erogazione di anticipazioni di liquidità finalizzate al pagamento dei debiti pregressi delle pubbliche amministrazioni e, di segno opposto, il riversamento in Tesoreria delle giacenze liquide delle Camere di Commercio.
Il miglioramento del fabbisogno appare in linea con la riduzione dell’indebitamento netto tra il 2015 e il 2016 indicata nella nota di aggiornamento del DEF.
Nel mese di dicembre 2016 si è realizzato un avanzo pari, in via provvisoria, a circa 8.900 milioni, con un miglioramento di circa 5.300 milioni rispetto al saldo del corrispondente mese del 2015, quando era stata condotta l’operazione di buy-back dei titoli di debito delle regioni.
Al risultato del mese ha contribuito una riduzione delle spese, legata in parte ad effetti di calendario, che ha più che compensato il calo degli incassi fiscali, legato alle misure contenute nella Legge di Stabilità 2016.
È quanto si legge in una nota del ministero dell’Economia e delle Finanze.

 

Scrivi una replica

News

Nuova Zelanda, autore strage di Christchurch accusato formalmente di terrorismo

Brenton Tarrant – il 28enne australiano autore di una strage in una moschea e in un centro islamico di Christchurch, in Nuova Zelanda, uccidendo 51…

21 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Venezuela, si dimette ambasciatore in Italia

Iasaìas Rodriguez, ambasciatore del Venezuela in Italia, si è dimesso dal suo incarico, sostenendo di condividere la causa del presidente Nicolàas Maduro.…

21 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Indonesia, Widodo vince le presidenziali con il 55%

Il presidente indonesiano, Joko Widodo, ha ottenuto il secondo mandato grazie al successo, con il 55%, nelle elezioni presidenziali che si sono tenute lo scorso…

21 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran: «Sostengo la diplomazia, ma al momento non è possibile con gli Usa»

«Sostengo il dialogo e la diplomazia, ma nelle attuali circostanze non lo accetto, perché la situazione odierna non è adatta al dialogo e la nostra…

21 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia