Prezzi delle abitazioni giù, compravendite su | T-Mag | il magazine di Tecnè

Prezzi delle abitazioni giù, compravendite su

Nel terzo trimestre i prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie italiane hanno registrato un nuovo calo su base tendenziale, riportando però una lieve crescita rispetto al periodo aprile-giugno.

immobiliare

In particolare, il resoconto dell’Istat segnala un aumento dello 0,1% tra secondo e terzo trimestre del 2016 (risultato di un +0,1% per i prezzi delle abitazioni esistenti e di una variazione nulla per quelle nuove) e una diminuzione dello 0,9% rispetto al terzo trimestre del 2015 (-2,1% per il nuovo e -0,6% per quelle esistenti), proseguendo il trend intrapreso ormai da qualche anno. Anche il consuntivo sui primi nove mesi riporta un calo dei prezzi: -0,9% rispetto al periodo gennaio-settembre dell’anno precedente.
Ciò lascia presupporre che anche l’intero 2016 possa riportare una flessione. Stando, infatti, alle stime contenute nell’ultimo Rapporto di previsione realizzato per Yard (Società di servizi immobiliari) dalla RUR (la Rete Urbana delle Rappresentanze) nel 2016 i prezzi delle abitazioni potrebbero essere diminuiti del 2,4% e potrebbero riportare un ulteriore -2,9% alla fine nell’anno in corso. Le previsioni indicano quindi per il 2018 la prima inversione di tendenza, quando i prezzi delle abitazioni potrebbero mettere a segno un +5,5%.
Continuando ad analizzare il terzo trimestre del comparto residenziale, in questo caso attraverso i dati dell’Osservatorio del mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, per il periodo considerato si registra un aumento tendenziale del 24,5% delle unità compravendute, che arrivando così a toccare quota 123.410.
In generale – comprese quindi le compravendite di immobili del settore terziario, quelle per uso produttivo e quelle per uso commerciale – il mercato immobiliare ha registrato un aumento delle compravendite del 17,8% tra il terzo trimestre del 2015 e lo stesso periodo dell’anno appena concluso.

 

Scrivi una replica

News

FCA: si è dimesso Alfredo Altavilla

Alfredo Altavilla ha rassegnato le dimissioni dal gruppo FCA.Era il responsabile dell’area Emea. Secondo alcuni rumors avrebbe dovuto sostituire Sergio Marchionne.…

23 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «L’operazione Fs-Anas è sbagliata, va fermata»

Parlando a La7 dell’operazione Fs-Anas, il ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, ha detto: «Per me è stata un’operazione sbagliata che bisogna fermare. Le…

23 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Canada: spari contro i passanti a Toronto, tre morti

Un uomo, di cui ancora non è stata diffusa l’identità, ha sparato sulla folla a Toronto, in Canada, uccidendo due persone ferendo altre tredici persone.…

23 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: barile di Wti a 72,98 dollari, Brent a 68,12 dollari

All’avvio degli scambi il barile di petrolio Wti si è attestato a 68,12 dollari, quello di Brent a 72,98 dollari.…

23 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia