Affitto o mutuo, quanto spendono le famiglie italiane per l’abitazione | T-Mag | il magazine di Tecnè

Affitto o mutuo, quanto spendono le famiglie italiane per l’abitazione

In generale il 2016 è stato un anno positivo per il mercato immobiliare, un trend che dovrebbe essere confermato nel 2017
di Redazione

Il 2016 è stato un anno che si è chiuso positivamente per il mercato immobiliare – con un aumento delle transazioni nei primi nove mesi di circa il 20%, secondo l’Agenzie delle Entrate –, trainato dalla diminuzione dei prezzi e da un accesso al credito ora più alla portata rispetto al recente passato. Così anche le stime per il nuovo anno sono positive, con un leggero incremento sul versante dei prezzi (dal 2007, ricordano dall’ufficio studi del Gruppo Tecnocasa, le abitazioni hanno ceduto il 39,7% del loro valore).

abitazioni_affitti

Eppure, nonostante le condizioni oggi senza dubbio più favorevoli, il dubbio resta il medesimo: meglio comprare o affittare? La decisione è il più delle volte condizionata da diversi fattori (situazione occupazionale, disponibilità economica…), ma una recente indagine dell’ufficio studi del Gruppo Tecnocasa mette in luce come, tra quanti nel primo semestre 2016 hanno preferito la seconda ipotesi, l’affitto sia dettato da una scelta abitativa nel 61,3% dei casi, mentre il 35% lo fa per motivi di lavoro e il 3,9% per studio (quest’ultima fattispecie risulta in calo rispetto al 2015).
Nelle grandi città il rendimento annuo lordo delle abitazioni (dal 2004 al primo semestre 2016) si è attestato intorno al 4,7%. Il rendimento annuo lordo di un immobile in locazione – spiega l’ufficio studi Tecnocasa – è il rapporto tra i canoni di locazione annui (cioè la somma delle 12 mensilità) e il capitale investito per l’acquisto dell’immobile.
Ma quanto spendono le famiglie italiane che vivono in affitto? Dai dati Istat (Annuario statistico italiano 2016) emerge, per prima cosa, che nel 2015 il 18% delle famiglie paga un affitto per l’abitazione in cui vive (la percentuale è più bassa nelle Isole dove è circa la metà rispetto a quelle del Nord-ovest e del Sud, entrambe intorno al 20%; in generale le famiglie affittuarie sono più diffuse nelle città metropolitane). Poco più di 3,2 milioni di famiglie (pari al 17,7% di quelle che vivono in abitazioni di proprietà), invece, pagano un mutuo.
Tra chi paga l’affitto, la spesa media effettiva per l’affitto è pari a 430,56 euro a livello nazionale, cifra che sale a 506,55 euro mensili nel Nord-ovest, mentre l’esborso è molto più contenuto nelle Isole, 260,77 euro. Nelle città metropolitane mediamente si paga un affitto pari a 476,67 euro mensili, circa 80 euro in più rispetto alla media osservata nei comuni fino a 50 mila abitanti che non fanno parte delle aree metropolitane.
Tra quanti pagano il mutuo la rata media mensile è di 586,41 euro, con una differenza che va dai 619 euro del Centro ai 497 delle Isole mentre nelle città metropolitane si raggiungono i 636 euro mensili. A queste spese si aggiungano ovviamente quelle per le utenze: ad incidere maggiormente è la bolletta per il gas e altri combustibili, un’uscita in media di 66,99 euro al mese (al Nord si registrano anche valori superiori agli 80 euro).

 

Scrivi una replica

News

Di Maio: «La legge di bilancio deve essere amica degli italiani»

«La legge di bilancio deve esser amica degli italiani». Lo ha detto il vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, intervenendo a Radio 24. «Dopo…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, a luglio domande di disoccupazione presentate all’INPS in crescita

A luglio 2018, le domande di disoccupazione presentate all’INPS sono state 279.836, in crescita del 9,4% rispetto a luglio 2017. Lo rende noto l’INPS attraverso…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fisco, Di Maio: «L’aumento dell’IVA è una fake news»

«È una fake news». Lo ha detto il vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, smentendo, a Radio 24, un futuro aumento dell’IVA. «Non è…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ocse: «Nel 2018 il Prodotto interno lordo italiano crescerà dell’1,2%»

Nel 2018, il Prodotto interno lordo dell’Italia crescerà dell’1,2%. Lo prevede l’OCSE, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico, rivedendo al ribasso la stima…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia