Risparmio: livello cultura finanziaria degli italiani è tra i più bassi tra i Paesi avanzati | T-Mag | il magazine di Tecnè

Risparmio: livello cultura finanziaria degli italiani è tra i più bassi tra i Paesi avanzati

“Sono oggi necessari livelli di alfabetizzazione finanziaria spesso superiori a quelli attualmente disponibili in larghi strati della popolazione: il livello di cultura finanziaria degli italiani è tra i più bassi riscontrati nelle economie avanzate per adulti e studenti”. È quanto emerge nel primo censimento nazionale delle iniziative promosse per l’educazione finanziaria in Italia promosso dalle Autorità di Vigilanza (Banca d’Italia, Consob, Covip e Ivass) con il Museo del Risparmio e la Fondazione per l’educazione finanziaria ed al risparmio: “Documenta la frammentazione delle iniziative messe in campo, molte con un numero di partecipanti modesto; e con “olo pochi programmi che hanno previsto un significativo impegno economico”. Il vice direttore generale di Bankitalia, Luigi Federico Signorino, ha dichiarato che “non sono mancati gli sforzi di tutti, non mancano le iniziative, è mancato il coordinamento. Una risposta può arrivare dalle iniziative legislative di mercoledì 18 gennaio, all’esame del Parlamento”.

 

Scrivi una replica

News

Brexit, Tusk: «Uno scenario di non accordo è più probabile rispetto al passato»

Sulla Brexit «dobbiamo restare fiduciosi e determinati, poiché c’è volontà di continuare questi negoziati da entrambe le parti». Lo ha scritto il presidente del Consiglio…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Juncker: «Una deviazione dell’Italia sarebbe inaccettabile per altri Paesi»

«Se accettassimo il derapage» previsto dalla manovra rispetto alle regole europee «alcuni Paesi ci coprirebbero di ingiurie e invettive con l’accusa di essere troppo flessibili…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Serve una gestione condivisa per i migranti»

«Il Consiglio europeo arriva in un momento in cui i cittadini attendono dall’Ue risposte concrete. Le elezioni europee porteranno a una nuova Commissione: dovremo lavorare…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Bisogna ridurre il gap di crescita con l’Ue»

«È fondamentale per il nostro Paese ridurre il gap di crescita con l’Ue orientando la spesa verso equilibrio e stabilità». Così il primo ministro, Giuseppe…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia