Terremoto, Juncker: “Le spese straordinarie vanno tenute fuori dal calcolo del deficit” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Terremoto, Juncker: “Le spese straordinarie vanno tenute fuori dal calcolo del deficit”

“Ieri, prima del terremoto, ho parlato al telefono con il primo ministro Paolo Gentiloni e abbiamo convenuto che le spese straordinarie devono essere fuori dal calcolo del deficit”. Lo ha detto il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker. “Oggi, dopo il nuovo terremoto, ho chiesto al commissario per gli aiuti umanitari Christos Stylianides di andare in Italia al più presto per rendere disponibili tutti gli strumenti di sostegno possibili”. “L’Italia non può essere lasciata sola: un terremoto in Italia è un terremoto in Europa”, ha concluso.

 

Scrivi una replica

News

Iran, rilasciata la petroliera Gb Stena Impero

Stena Impero, la petroliera britannica sequestrata dai Pasdaran a luglio, è stata rilasciata e quindi può lasciare l’Iran. Lo ha reso noto il portavoce di…

23 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rohani a New York per l’assemblea Onu dove presenterà un piano di pace

Il presidente iraniano, Hassan Rohani, intende presentare il suo piano di pace per la regione in occasione dell’Assemblea generale dell’Onu che si terrà nelle prossime…

23 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Amendola: «Grandi novità dei meccanismi di ricollocamento»

«Oggi a Malta si discuterà per la prima volta, insieme a Francia e Germania e alla Commissione Ue, la grande novità dei meccanismi di redistribuzione…

23 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Thomas Cook, charter per rimpatriare turisti

In seguito al fallimento dichiarato dalla Thomas Cook il governo britannico e la Civil Aviation Authority hanno organizzato voli per rimpatriare i turisti bloccati all’estero…

23 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia