Ricerche Hotel Rigopiano: il numero dei dispersi scende a 23 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ricerche Hotel Rigopiano: il numero dei dispersi scende a 23

“Con oltre 8mila uomini e donne e 3mila mezzi, il sistema di protezione civile continua a essere impegnato nelle attività di ricerca e soccorso, nell’assistenza alla popolazione, nel ripristino delle forniture di energia elettrica e della viabilità stradale. Le operazioni oggi si stanno svolgendo per lo più via terra perché le condizioni meteo non ottimali – caratterizzate da nuvolosità diffusa e quota neve sopra i mille metri – ostacolano l’utilizzo dei mezzi aerei. Non si sono mai interrotte le attività di ricerca e soccorso nello scenario operativo dell’hotel Rigopiano, dove nel pomeriggio è stata estratta la sesta vittima. Il numero dei dispersi scende quindi a 23. La scorsa notte, sul versante sovrastante la struttura ricettiva, è stato installato un radar in grado di consentire l’allertamento rapido in caso di valanghe, il cui rischio nell’area rimane molto alto. Diversi gli interventi finalizzati al trasporto di viveri, farmaci e carburante nelle frazioni ancora in difficoltà a causa degli accumuli di neve – a Rocca Santa Maria, Valle Castellana, Crognaleto e Castelli, nel teramano – così come i recuperi e le evacuazioni, che hanno interessato oggi i comuni di Valle Castellana e Cermignano, sempre nel teramano, e di Acqusanta nell’ascolano. Nelle Marche e in Abruzzo continuano le numerose operazioni di allargamento e pulizia delle strade per ristabilire quanto prima la viabilità locale. Per quanto riguarda le disalimentazioni, il lavoro dei tecnici di Enel e Terna ha consentito il ripristino quasi completo delle utenze nelle Marche e una rilevante riduzione delle utenze disalimentate in Abruzzo, scese da 27mila a 10mila, tutte concentrate nella provincia di Teramo. Il numero degli assisiti dal Servizio nazionale della protezione civile in seguito ai terremoti di agosto e ottobre, alla recente ondata di maltempo e ai nuovi eventi sismici del 18 gennaio, arriva a contare oltre 12mila persone”. È quanto scrive la protezione civile in un comunicato sul proprio sito.

 

Scrivi una replica

News

Russia, giovane apre il fuoco in un istituto tecnico in Crimea: almeno 17 morti

Un giovane ha ucciso almeno 17 persone, ferendone altre 50, in un istituto tecnico di Kerch, in Crimea. Il ragazzo, uno studente al quarto anno…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Oettinger: «La Commissione europea la respingerà»

La Commissione europea respingerà la manovra varata dal governo Conte. Lo ha detto il commissario europeo al Bilancio, Guenther Oettinger, nel corso di un intervista…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Reddito di cittadinanza, Conte: «Una misura per la crescita della nostra economia»

«Non parliamo di assistenzialismo ma di una misura per la crescita della nostra economia e società. È uno dei pilastri della manovra e in questi…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Grecia, lascia l’incarico il ministro degli Esteri

Il ministro degli Esteri greco, Nikos Kotzias, ha presentato le dimissioni. Tspiras deve ancora accettarle. La decisione è stata annunciata all’indomani di uno scontro, durante…

17 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia