Conti pubblici, Padoan: “Rapporto deficit-Pil al 2,1% nel 2017” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Conti pubblici, Padoan: “Rapporto deficit-Pil al 2,1% nel 2017”

“Sin dal 2012 l’andamento dell’indebitamento netto in Italia ha rispettato la regola del disavanzo riflettendo avanzi primari adeguati e la diminuzione della spesa per interessi”. Così il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, davanti alle commissioni Bilancio di Senato e Camera. “Il deficit del 3% del Prodotto interno lordo nel 2014 si è portato al 2,6% nel 2015, ed è stimato assestarsi al 2,4 o meno nel 2016; compresi gli effetti dei prossimi aggiustamenti di bilancio si porterebbe al 2,1% del PIL quest’anno. In ognuno di questi anni il disavanzo si è ridotto di circa lo 0,3% del PIL, un percorso di aggiustamento sicuramente di dimensioni equilibrate”.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, Ue: «Dal 22 giugno in vigore contromisure ai dazi Usa»

«La Commissione europea ha adottato oggi il regolamento che istituisce le contromisure dell’Ue in risposta ai dazi statunitensi su acciaio e alluminio. Le misure riguarderanno…

20 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Migranti, per la prima volta dal 2011 flussi migratori verso i Paesi Ocse in calo

«Per la prima volta dal 2011, i flussi migratori verso i Paesi dell’OCSE sono in leggera diminuzione, con l’ingresso di circa 5 milioni di migranti…

20 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Onu, gli Stati Uniti si sono ritirati dall’UNHCR

Gli Stati Uniti hanno abbandonato l’UNHCR, il Consiglio dei Diritti Umani dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. Lo ha annunciato l’ambasciatrice americana all’Onu, Nikki Haley. Gli Usa…

20 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Alitalia, via libero definitivo della Camera al decreto

L’Aula della Camera dei deputati ha dato il via libera definitivo al decreto legge Alitalia. I voti a favore sono stati 512, nessuno contrario. Trenta…

20 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia