Il turismo crescerà anche nel 2017? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il turismo crescerà anche nel 2017?

Le previsioni elaborate da CISET-Ca' Foscari stimano un incremento del 4,3% rispetto al 2016
di Redazione

I dati relativi al 2016 – nell’ultimo anno è cresciuto il numero dei turisti stranieri che hanno visitato il nostro Paese – confermano il buono stato di salute del settore turistico italiano.
Un comparto che il Piano Strategico del Turismo 2017-2022, approvato dal Consiglio dei ministri, intende far crescere ancora. Dunque il 2016 è stato un anno positivo per il turismo italiano: il TRIP – ovvero il modello di previsione dei flussi turistici internazionali, elaborato da CISET-Ca’ Foscari – stima che gli arrivi internazionali sfioreranno i 62,3 milioni, in crescita del 4,3% rispetto all’anno precedente.

turismo

L’analisi evidenzia un rafforzamento del recupero dei flussi turistici, iniziato nel biennio precedente, grazie anche alle dinamiche economiche e turistiche a livello internazionale come, ad esempio, lo spostamento dei flussi dal bacino nord-africano – le tensioni geo-politiche hanno convinto molti turisti a cambiare destinazione, del resto – verso le mete europee, in particolare verso i Paesi del mediterraneo, fra cui l’Italia.
Anche le stime per il 2017 lasciano ben sperare, in realtà: secondo il TRIP, gli arrivi dovrebbero raggiungere i 64,8 milioni circa (+4,1% in confronto al 2016).
A favorire la crescita saranno i turisti provenienti dai Paesi extra-europei. Giappone e Stati Uniti, su tutti. Con i secondi che saranno incentivati a visitare l’Italia dal riequilibrio tra il dollaro e l’euro.
Maggiori presenze potrebbero tradursi anche in un incremento della spesa turistica, proprio come avvenuto di recente. Gli ultimi dati diffusi dalla Banca d’Italia rivelano che, tra il gennaio e il novembre del 2016, è aumentata tanto la spesa dei viaggiatori stranieri in Italia – i turisti hanno speso 34.978 milioni di euro (+3,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) – quanto, seppure ad un ritmo meno consistente, quella degli italiani all’estero, pari a 20.933 milioni di euro (+1,6%).
La Banca d’Italia ha registrato così un avanzo di 14.045 milioni di euro, a fronte di uno di 13.306 milioni rilevato negli stessi mesi dell’anno precedente.

 

Scrivi una replica

News

Pensioni, Di Maio: «L’Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano»

«L’OCSE non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il governo democraticamente legittimato sta portando avanti. Il superamento della legge Fornero è nel…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, vertice straordinario il 17 e il 18 novembre

Il vertice straordinario sulla Brexit si terrà il 17 e il 18 novembre. Lo riferisce l’agenzia di stampa ANSA, citando «fonti europee». Ieri, mercoledì 19…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salvini: «Nessun problema sul decreto sicurezza e immigrazione: lunedì in Cdm»

«Sul decreto migrazione non c’è nessun problema: il Cdm slitta perché fare la riunione senza premier e vicepremier mi sembrava di votarmi da solo il…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, Ocse: «Importante non disfare la riforma Fornero»

«Quando parliamo di riforma delle pensioni, penso sia importante non disfare la riforma Fornero». Lo ha detto la capoeconomista dell’OCSE, Laurence Boone, replicando a una…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia