Lagarde: “L’economia sta migliorando ma ci sono ancora dei rischi al ribasso” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lagarde: “L’economia sta migliorando ma ci sono ancora dei rischi al ribasso”

Le prospettive economiche sono migliorate, ma vi sono “chiari rischi al ribasso: incertezza politica, anche in Europa, la spada del protezionismo che pende sul commercio globale e condizioni del credito più rigide che possono far scattare flussi di capitale destabilizzatori dalle economie in via di sviluppo”. Lo ha detto il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde, parlando al think tank politico-economico internazionale Bruegel. “La buona notizia è che dopo 6 anni di crescita deludente, l’economia mondiale sta guadagnando slancio e una ripresa ciclica mantiene le promesse di più lavoro, stipendi più alti e maggiore prosperità”. Contemporaneamente, però, “vediamo in alcune economie avanzate dubbi sui benefici dell’integrazione economica, e sulla architettura stessa che ha sostenuto l’economia mondiale per oltre 70 anni”, ha concluso Lagarde.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, a giugno export dei prodotti industriali in crescita

«A giugno 2018 si stima una crescita congiunturale per le esportazioni (+4,6%) e un più contenuto aumento per le importazioni (+0,3%). Il sostenuto incremento congiunturale…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, nel secondo trimestre Pil in crescita dello 0,4% su base mensile

Nel secondo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo del Regno Unito è cresciuto dello 0,4% su base mensile. Lo rende noto l’Office for Nationals Statistics,…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giappone, Pil in crescita dello 0,5% nel secondo trimestre

Il Pil del Giappone nel secondo trimestre del 2018 ha registrato una crescita dello 0,5% su base trimestrale e dell’1,9% su base annuale. I dati…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: «Usa raddoppia dazi su metalli della Turchia, passando dal 10 al 20%»

«Ho appena autorizzato un raddoppio dei dazi sull’acciaio e l’alluminio della Turchia in quanto la loro valuta, la lira turca, è in rapido calo nei…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia