Germania, l’attentato al pullman del Borussia Dortmund non è legato al terrorismo islamico | T-Mag | il magazine di Tecnè

Germania, l’attentato al pullman del Borussia Dortmund non è legato al terrorismo islamico

Le autorità tedesche hanno riferito che l’uomo arrestato mercoledì – un cittadino iracheno di 26 anni, identificato soltanto come Abdul Beset A e sospettato di essere legato allo Stato islamico – non ha alcuna responsabilità nell’attentato dinamitardo che ha coinvolto il pullman del Borussia Dortmund. L’uomo, accusato di aver guidato un commando dell’IS in Iraq e di aver pianificato omicidi e rapimenti, resta comunque sotto custodia.

 

Scrivi una replica

News

È morto Stefano Rodotà, giurista e primo Garante della Privacy

È morto all’età di 84 anni Stefano Rodotà, giurista, politico, già garante della privacy, il primo dal 1997 al 2005. Nel 2013 il M5S propose…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

UE, Angela Merkel: “Vertice ha mostrato spirito di rinnovata fiducia”

“È stato un vertice che ha mostrato uno spirito di rinnovata fiducia. E Francia e Germania forse hanno contribuito in questo”. Lo ha detto Angela…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Gentiloni: “Proposta May è dimostrazione di buone intenzioni, ma da verificare”

“La proposta del premier britannico Theresa May è una dimostrazione di buone intenzioni, ma ci sono molte cose da verificare nel merito”. Lo ha dichiarato…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Juncker: “Proposta May è un primo passo, ma non sufficiente”

“L’offerta del premier britannico Theresa May sui diritti dei cittadini è un primo passo, ma non è sufficiente”. È quanto dichiarato il presidente della Commissione…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia