Alitalia, Gentiloni: “Non ci sono le condizioni per una nazionalizzazione” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Alitalia, Gentiloni: “Non ci sono le condizioni per una nazionalizzazione”

“Non posso tacere la preoccupazione per quello che sta accadendo ad Alitalia”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenendo a margine delle visita al pastificio Rummo di Benevento. Secondo il premier, “bisognerebbe essere in grado di stare sul mercato per competere”. “Sulla questione Alitalia bisogna dire la verità, l’ho già detta prima, lo dico anche adesso: non ci sono le condizioni per una nazionalizzazione di Alitalia”. “Tuttavia il Governo si sente impegnato a difendere lavoratori, utenti, contribuenti e cittadini per non disperdere risorse e asset della compagnia. Ci lavoreremo sapendo tuttavia che l’esito del referendum rende più difficile la sfida”, ha concluso il premier.

 

Scrivi una replica

News

Banche, Di Maio: «Il sistema bancario per la sua arroganza»

«Il sistema bancario la deve pagare perché ha avuto un atteggiamento arrogante infischiandosene dei risparmiatori e dello Stato ed è stato protetto da ambienti politici…

17 Lug 2018 / 3 Commenti / Leggi tutto »

Tria: «Nel 2018 l’economia italiana potrebbe crescere dell’1,5% circa»

L’economia italiana può chiudere il 2018 «con una crescita non lontana da quella programmata» nel Documento di economia e finanza, pari al +1,5%. Lo ha…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, il 25 luglio Juncker incontrerà Trump a Washington

«Il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker si recherà a Washington mercoledì 25 luglio dove sarà ricevuto dal presidente Trump alla Casa Bianca». Lo rende…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Da inizio 2018 morti 1.443 migranti nel mar Mediterraneo

Dal 1° gennaio al 15 luglio 2018, 50.872 migranti hanno raggiunto l’Europa via mare. Lo rende noto l’OIM, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni. Mentre sono…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia