Il primo rischio per le aziende in Italia è la crisi economica, secondo un’indagine Aon | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il primo rischio per le aziende in Italia è la crisi economica, secondo un’indagine Aon

È la crisi economica il primo rischio per le aziende in Italia, mentre negli Stati Uniti è il ‘cyber crime’. È quanto emerge dall’edizione del 2017 della Global risk management survey di Aon. L’indagine viene condotta in 64 Paesi e 1.800 manager di aziende pubbliche e private. Tra i manager che lavorano in Italia al secondo posto dei rischi aziendali ci sono i danni a reputazione e marchio (al primo posto a livello globale), seguito dall’aumento della concorrenza, dalla responsabilità degli amministratori, dalla mancata capacità di innovare e soddisfare i clienti. Il rischio politico è al 33esimo posto, mentre a livello globale è tornato tra i primi dieci rischi. In Italia, il rischio di credito rimane un fattore di forte preoccupazione, al settimo posto, mentre a livello mondiale si posiziona solo in 22esimo posizione

 

Scrivi una replica

News

È morto Stefano Rodotà, giurista e primo Garante della Privacy

È morto all’età di 84 anni Stefano Rodotà, giurista, politico, già garante della privacy, il primo dal 1997 al 2005. Nel 2013 il M5S propose…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

UE, Angela Merkel: “Vertice ha mostrato spirito di rinnovata fiducia”

“È stato un vertice che ha mostrato uno spirito di rinnovata fiducia. E Francia e Germania forse hanno contribuito in questo”. Lo ha detto Angela…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Gentiloni: “Proposta May è dimostrazione di buone intenzioni, ma da verificare”

“La proposta del premier britannico Theresa May è una dimostrazione di buone intenzioni, ma ci sono molte cose da verificare nel merito”. Lo ha dichiarato…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Juncker: “Proposta May è un primo passo, ma non sufficiente”

“L’offerta del premier britannico Theresa May sui diritti dei cittadini è un primo passo, ma non è sufficiente”. È quanto dichiarato il presidente della Commissione…

23 Giu 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia