Fiducia delle imprese al top dal 2007 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fiducia delle imprese al top dal 2007

Il contributo maggiore alla crescita dell'indice generale calcolato dall'Istat è giunto dalle imprese di costruzioni, salita a 128 punti dai 123,3 di marzo. Stabile la fiducia dei consumatori
di Redazione

Mentre la fiducia dei consumatori, ad aprile, è rimasta su livelli vicini a quelli registrati nel corso del mese precedente (107,6 contro i 107,5 di marzo), l’indice che calcola il sèntiment delle imprese ha riportato un notevole incremento, raggiungendo – spiega l’Istituto nazionale di statistica – il valore più elevato dall’ottobre del 2007.

In particolare, si legge nel resoconto, l’indice che misura il clima di fiducia delle imprese presenti sul territorio italiano è aumentato di oltre due punti, passando dai 105,1 punti di marzo ai 107,4 del mese in corso. Il miglioramento della fiducia è legato a tutti i settori considerati dall’indagine, ma l’aumento maggiore ha interessato quello che, forse, ancora oggi, è più in difficoltà: le costruzioni.
Nel periodo considerato, infatti, l’indice di fiducia delle imprese di costruzioni è passato da 123,3 punti a 128, risultato di un incremento notevole del clima di fiducia dei aziende legate a lavori di costruzioni specializzati, da 130,1 a 136,9, ma anche di un miglioramento del sèntiment delle imprese di costruzioni di edifici (da 110,7 a 113,1) e di quello delle imprese legate all’ingegneria civile (da 120,3 punti a 122,4). Si rilevano miglioramenti sia per i giudizi su ordini e/o piani di costruzione che per le attese relative all’occupazione per tutte le tipologie di imprese di costruzione considerate.
Osservando gli altri settori si può notare un aumento da 107,2 a 107,9 del clima di fiducia dell’industria manifatturiera, legato in larga parte al miglioramento che ha interessato il clima di fiducia delle industria della produzione di beni intermedi, passato da 103,5 punti a 107, a fronte dei cali che hanno riguardato i beni di consumo, da 103,8 a 103, e i beni strumentali, da 114,8 a 113,9.
Sale da 106,4 a 107,8 l’indice che misura il clima di fiducia delle imprese dei servizi di mercato (da 111,3 a 119,2 per il trasporto ed il magazzinaggio, da 97,9 a 96,5 per i servizio turistici, da 114,5 a 115,9 per l’informazione e la comunicazione e da 102,2 a 100,2 per i servizi alle imprese e altri servizi) e da 108,8 a 110,8 per le imprese del commercio (da 109,2 a 110,8 per la grande distribuzione e da 107 a 110,5 per la distribuzione tradizionale).

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, la Bce ha lasciato i tassi di interesse invariati

La BCE, la Banca centrale europea, ha lasciato i tassi di interesse invariati. Il tasso principale è allo 0%, mentre quello sui depositi resta negativo…

20 Lug 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti: sussidi di disoccupazione ai minimi da nove settimane

Negli Stati Uniti, le richieste di sussidi di disoccupazione e sono diminuiti scendendo a 233mila e toccando illivello più basso delle ultime nove settimane.…

20 Lug 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Il Tribunale di Roma ha condannato Buzzi e Carminati a 19 e 20 anni di reclusione

Il tribunale di Roma ha condannato Salvatore Buzzi, Massimo Carminati e Luca Gramazio, rispettivamente a 19, 20 e 11 anni di reclusione. Cade l’accusa di…

20 Lug 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ius Soli, Grasso: “Spero nell’approvazione di questa legge”

“Auspico che l’augurio, da più parti condiviso, possa tradursi nell’approvazione di questa legge”. Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso, commentando lo Ius…

20 Lug 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia