Alfano: “Dobbiamo mettere il cittadino al centro dell’agenda Ue” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Alfano: “Dobbiamo mettere il cittadino al centro dell’agenda Ue”

“Abbiamo urgente bisogno di mettere il cittadino europeo al centro dell’agenda europea. Oggi in un’Europa unita l’orgoglio deve essere civis europeus sum, questo deve essere il nostro più grande orgoglio”. È quanto affermato da Angelino Alfano, ministro degli Esteri, in occasione del The State of the Union, svolto a Palazzo Vecchio di Firenze. “Da italiani siamo fieri di aver salvato centinaia di migliaia di vite umane nel mediterraneo, e di aver messo l’Italia e l’Europa dalla parte giusta della storia. Siamo orgogliosi delle operazioni di salvataggio nel Mediterraneo. Le sfide del Mediterraneo che vengono da sud offrono una nuova occasione di rilanciare il progetto di difesa comune”, ha aggiunto il ministro.

 

Scrivi una replica

News

Il tribunale di Roma ha revocato il blocco del servizio Uber Black

Il tribunale di Roma ha revocato oggi venerdì 26 maggio l’ordinanza del 7 aprile con cui era stato disposto il blocco sul territorio nazionale del…

26 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

G7, Tusk: “Non c’è dubbio: sarà il vertice più difficile”

“Non c’è dubbio che è il più difficile dei G7”. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, intervenendo in occasione di una…

26 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

G7, Gentiloni: “Ci sarà una dichiarazione importante sul terrorismo”

“La straordinaria storia e bellezza che ci circonda credo possa dare un contributo molto importante ai leader del G7 e aiutare la comunità internazionale a…

26 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: fatturato servizi +1,6% nel primo trimestre 2017

Nel primo trimestre del 2017 l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi (valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi) aumenta dell’1,6%…

26 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia