In crescita le imprese digitali | T-Mag | il magazine di Tecnè

In crescita le imprese digitali

Negli ultimi cinque anni, la crescita del totale delle imprese digitali tocca la doppia cifra, con un incremento cumulato del 10%
di Redazione

L’utilizzo delle tecnologie digitali è sempre più diffuso – ciò vale tanto per le imprese quanto per i singoli consumatori – ha comportato anche un aumento delle imprese digitali, termine con il quale si indicano quelle che offrono servizi come la produzione di software, la consulenza informatica e attività connesse e le attività dei servizi d’informazione e altri servizi informatici.

Una crescita sottolineata nella presentazione dell’Ufficio Studi Economia digitale e mercato delle Associazioni: le trasformazioni della domanda delle imprese e dell’offerta dei servizi (lo studio è riportato sul sito di Confartigianato).
Al primo trimestre 2017 le imprese digitali erano 94.934, in aumento del 1,8% su base annua (un ritmo di crescita superiore a quello registrato nell’interno universo imprenditoriale: nello stesso periodo le imprese sono aumentate dello 0,2%).
Quelle digitali aumentano ad un ritmo più intenso – Marche e Lazio sono le regioni dove si registrano i tassi di crescita più alti –, anche nel confronto con le imprese attive in altri settori: i Servizi non commerciali e non digitali si fermano infatti sul +1%. Altrove le cose vanno addirittura peggio: il Commercio e la riparazione diminuiscono dello 0,3% così come le Costruzioni, in calo dello 0,9%, ed il Manifatturiero comprensivo di estrattivi ed energia (-1,0%).
L’analisi osserva che l’artigianato digitale vanta 10.354 imprese, che rappresentano un decimo (10,9%) del totale del comparto, e sono in crescita dell’1% – a livello regionale, le imprese artigiane digitali crescono maggiormente in Piemonte e nelle Marche – in controtendenza alle imprese artigiane italiane, diminuite dell’1,3%.
Anche allargando l’orizzonte temporale, la situazione non cambia molto. Negli ultimi cinque anni, la crescita del totale delle imprese digitali tocca la doppia cifra, con un incremento cumulato del 10% (nello stesso periodo, il totale delle imprese attive in Italia è diminuito dello 0,3%).
Il report sottolinea che l’artigianato digitale “mostra un maggiore dinamismo”. Le imprese artigiane digitali – il periodo considerato è sempre l’ultimo quinquennio – sono aumentate dell’11,8% mentre le imprese artigiane italiane hanno subito una forte selezione (ad oggi sono il 7,9% in meno rispetto a quelle che erano attive cinque anni fa).
Il contributo occupazionale, infine: le imprese di servizio digitale impiegano 361.280 lavoratori. La dimensione media delle imprese digitali attive (4,57 addetti) è superiore rispetto al 3,71 del totale delle imprese ed oltre la metà (56,4% pari a 203.704 occupati) dell’occupazione è concentrata in piccole imprese e più di un terzo (36,8%) lavora nelle micro-imprese.

 

Scrivi una replica

News

Draghi: “Sosterremo riorganizzazione banche dopo la Brexit”

“Siamo pronti a sostenere le banche a riorganizzare le loro attività nella zona euro in seguito alla Brexit, ma è necessario che le banche si…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: “Prospettive migliorano ma serve più crescita”

“Le prospettive economiche della zona euro stanno migliorando e i rischi al ribasso sono moderati, ma questi segni positivi non devono distrarre dalla necessità di…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: “Ripresa più forte ma target inflazione lontano”

“Rimaniamo fermamente convinti che una quantità straordinaria di supporto alla politica monetaria è ancora necessaria per riassorbire l’attuale livello di risorse non utilizzate e perché…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tajani: “L’Ue deve crescere”

“L’Unione europea deve crescere, dobbiamo assumerci le nostre responsabilità nel campo della difesa ma anche dei rapporti con l’Africa”. Lo ha affermato all’ANSA il presidente…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia