L’indagine di ProntoPro.it: quanto vale il “lavoro” da mamma? | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’indagine di ProntoPro.it: quanto vale il “lavoro” da mamma?

Secondo il portale ProntoPro.it, lo stipendio per fare la madre dovrebbe essere di 3.045 euro al mese. L’analisi è stata condotta su tutte le attività svolte dentro e fuori casa, con relative paghe orarie riconosciute da chi esercita i diversi mestieri al di fuori della famiglia, come lavoratore professionista.
Il “lavoro” da mamma inizia dalle prime ore della mattina, con il ruolo di autista privato, dove la retribuzione oraria media per un professionista è pari a 13 euro. La mamma ricopre anche il ruolo di chef, dove un professionista guadagna in media 30 euro l’ora. Tra le mansioni che occupano di più le mamme ci sono: lavanderia, stireria e pulizie, che richiedono mediamente 18 ore a settimana. A volte la mamma si trasforma anche in un personal shopper, che viene pagato 50 euro l’ora se svolto da un professionista.
Infine, anche se non è stata inserita nel possibile stipendio da mamma, il ruolo che ogni genitore ha dal momento in cui nasce un figlio è il ruolo di life coach; insegnare al proprio figlio a gestire la propria vita, il proprio tempo libero e gli affetti. Mediamente un maestro di vita guadagna 8.810 euro al mese.
Se tutte queste mansioni fossero pagate, una mamma guadagnerebbe come un manager, come un medico specializzato o un libero professionista.

 

1 Commento per “L’indagine di ProntoPro.it: quanto vale il “lavoro” da mamma?”

  1. Papa'

    Fare il papa’ costa il triplo, solo di idraulico sono 150 euro all’ora, imbiancare casa sono 2500 euro, far cambiare la lampadina all’elettricista sono non meno di 40 euro. Tagliare il giardino, lavare la macchina, andare a fare la coda negli uffici… accompagnare la moglie a fare la spesa o portarla fuori a cena (autista, facchino, psicologo, shopper, TUTTO IN UNO) almeno 500 euro all’ora!!!

Scrivi una replica

News

Draghi: “Sosterremo riorganizzazione banche dopo la Brexit”

“Siamo pronti a sostenere le banche a riorganizzare le loro attività nella zona euro in seguito alla Brexit, ma è necessario che le banche si…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: “Prospettive migliorano ma serve più crescita”

“Le prospettive economiche della zona euro stanno migliorando e i rischi al ribasso sono moderati, ma questi segni positivi non devono distrarre dalla necessità di…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: “Ripresa più forte ma target inflazione lontano”

“Rimaniamo fermamente convinti che una quantità straordinaria di supporto alla politica monetaria è ancora necessaria per riassorbire l’attuale livello di risorse non utilizzate e perché…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tajani: “L’Ue deve crescere”

“L’Unione europea deve crescere, dobbiamo assumerci le nostre responsabilità nel campo della difesa ma anche dei rapporti con l’Africa”. Lo ha affermato all’ANSA il presidente…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia