Prosegue la risalita del mercato immobiliare | T-Mag | il magazine di Tecnè

Prosegue la risalita del mercato immobiliare

Nel 2016 le compravendite di unità immobiliari sono cresciute a doppia cifra. Le stime per il 2017 indicano un +6/8%
di Redazione

Continua a mettere a segno risultati positivi il mercato immobiliare italiano. Le ultime cifre diffuse da Agenzia delle Entrate e Abi, attraverso l’Osservatorio Immobiliare Residenziale 2017, parlano infatti di una forte accelerazione alla fine del 2016.

Il mercato ha registrato una crescita del numero delle compravendite del 18,9%, contro i più lievi +6,5% del 2015 e +3,5% del 2014. Di fatto le unità compravendute sono salite a 533.741, riportando una crescita a doppia cifra in tutte le aree del Paese, e potrebbero ancora crescere notevolmente nel corso del triennio 2017-2019.
Ma vediamo i dati più da vicino. Innanzitutto il rapporto spiega che tutti i trimestri dell’anno sono stati interessati da un elevato tasso di crescita, in media superiore al 15%. Risultati migliori hanno comunque interessato la prima parte dell’anno, mentre nel secondo semestre si è registrato un lieve rallentamento.
Come anticipato, l’aumento delle compravendite è stato marcato in tutte le aree del Paese. Al Nord-ovest si registra infatti un aumento delle unità compravendute del 22% (179.885), a Nord-est del 22,4% (106.906), al Centro del 16,2% (109.736), al Sud del 15% (91.357) e del 13,9% nelle Isole.
A trainare la crescita, secondo l’Agenzia delle Entrate e l’Abi sono stati soprattutto i prezzi ancora bassi delle abitazioni ma in via di risalita, le condizioni più favorevoli riguardo i mutui e un miglioramento della fiducia sulla situazione economica del Paese. Dinamiche che, come prevedono numerosi studi di settore, potrebbero contribuire ad una crescita delle compravendite tra il 6% e l’8% nel corso del 2017. Per i prezzi si stima invece un calo compreso tra lo 0 ed il -2% per il 2016 e un aumento, quasi esclusivamente nelle grandi città, di circa due punti percentuali per l’anno in corso.

 

Scrivi una replica

News

Draghi: “Sosterremo riorganizzazione banche dopo la Brexit”

“Siamo pronti a sostenere le banche a riorganizzare le loro attività nella zona euro in seguito alla Brexit, ma è necessario che le banche si…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: “Prospettive migliorano ma serve più crescita”

“Le prospettive economiche della zona euro stanno migliorando e i rischi al ribasso sono moderati, ma questi segni positivi non devono distrarre dalla necessità di…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: “Ripresa più forte ma target inflazione lontano”

“Rimaniamo fermamente convinti che una quantità straordinaria di supporto alla politica monetaria è ancora necessaria per riassorbire l’attuale livello di risorse non utilizzate e perché…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tajani: “L’Ue deve crescere”

“L’Unione europea deve crescere, dobbiamo assumerci le nostre responsabilità nel campo della difesa ma anche dei rapporti con l’Africa”. Lo ha affermato all’ANSA il presidente…

29 Mag 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia