Tra il 2008 e il 2016 circa 509mila italiani si sono trasferiti all’estero per motivi di lavoro | T-Mag | il magazine di Tecnè

Tra il 2008 e il 2016 circa 509mila italiani si sono trasferiti all’estero per motivi di lavoro

Tra il 2008 e il 2016, circa 509mila connazionali si sono cancellati dall’anagrafe per trasferirsi all’estero per motivi di lavoro. Lo rileva il report Il lavoro dove c’è dell’Osservatorio statistico dei Consulenti del lavoro. Germania, Regno Unito e Francia sono le prime tre mete preferite dagli italiani.

 

Scrivi una replica

News

Istat: «Export in crescita del 4,5% a marzo»

«A marzo 2018 si stima per entrambi i flussi commerciali un aumento congiunturale, più marcato per le esportazioni (+4,5%) rispetto alle importazioni (+2,1%). L’incremento congiunturale…

24 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cinque milioni lavoreranno il 25 aprile e il 1 maggio

Saranno cinque milioni gli italiani che lavoreranno il 25 aprile e il 1 maggio. Lo ha reso noto Cgia sottolineando che «il settore dove la…

24 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Calo della fiducia dei consumatori e delle imprese nel mese di aprile»

«Ad aprile 2018 si stima che l’indice del clima di fiducia dei consumatori diminuisca passando da 117,5 a 117,1; anche per l’indice composito del clima…

24 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Canada, Gentiloni: «Vicino alle famiglie colpite»

Il presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, appresa la notizia di quanto accaduto in Canada, si ha espresso il proprio cordoglio a nome di tutti…

24 Apr 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia