Istat: “Esportazioni extra Ue +13,9% a maggio” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat: “Esportazioni extra Ue +13,9% a maggio”

“A maggio 2017, rispetto al mese precedente, entrambi i flussi commerciali sono in espansione, con un aumento più marcato per le importazioni (+4,3%) che per le esportazioni (+2,2%).
L’incremento congiunturale delle vendite verso i paesi extra Ue è esteso a quasi tutti i raggruppamenti principali di industrie, a esclusione dell’energia (-6,3%) e dei beni di consumo durevoli (-2,7%). L’aumento delle esportazioni è marcato per i beni intermedi (+4,3%) e i beni di consumo non durevoli (+4,0%).
Dal lato dell’import, l’incremento congiunturale è più ampio per i beni strumentali (+15,2%) che registrano un marcato aumento dovuto anche all’acquisto di mezzi di navigazione marittima e per i beni di consumo durevoli (+10,0%); di intensità minore per i beni di consumo non durevoli (+2,3%).
Nell’ultimo trimestre, la dinamica congiunturale dell’export verso i paesi extra Ue risulta positiva (+1,5%) ed estesa a quasi tutti i raggruppamenti principali di industrie a esclusione dell’energia (-17,3%). L’aumento delle vendite di beni strumentali sui mercati extra Ue è molto marcato (+4,2%).
Nello stesso periodo si rileva una espansione delle importazioni (+1,6%) particolarmente ampia per i beni di consumo durevoli (+11,6%) e i beni strumentali (+6,7%).
A maggio 2017, le esportazioni sono in forte aumento su base annua (+13,9%). La crescita è molto marcata per l’energia (+39,0%), e di intensità comunque elevata per i beni strumentali (+17,4%) e per i beni di consumo non durevoli (+12,3%).
Le importazioni registrano una marcata crescita tendenziale (+22,3%), determinata dai beni di consumo durevoli (+49,0%), dai beni strumentali (+31,7%) e dall’energia (+28,9%).
Il surplus commerciale (+2.658 milioni) è in diminuzione rispetto a quello dello stesso mese del 2016 (+3.257 milioni). Il surplus nell’interscambio di prodotti non energetici (+5.494 milioni) è in lieve aumento rispetto a maggio 2016 (+5.492 milioni).
A maggio 2017, rispetto allo stesso mese del 2016, le vendite di beni verso i paesi MERCOSUR (+38,2%), Cina (+35,3%), Russia (+26,7%) e Stati Uniti (+16,0%) aumentano in misura marcata. I paesi ASEAN (+14,8%), Giappone (+10,6%), Svizzera (+7,3%) e Turchia (+2,5%) conseguono un incremento più contenuto.
Le importazioni dal Giappone (+125,1%), India (+36,4%) e Turchia (+35,5%) aumentano ad un tasso superiore a quello medio. In misura minore aumentano gli acquisti da OPEC (+22,2%), Stati Uniti (+19,7%), Svizzera (+17,4%), paesi MERCOSUR (+15,2%), paesi ASEAN (+14,2%), Cina (+12,9%) e Russia (+12,0%)”. Lo ha riportato l’ISTAT in un comunicato sul proprio sito.

 

Scrivi una replica

News

Ocse: “Economia globale in crescita sia nel 2017 che nel 2018”

Nel 2017, il Prodotto interno lordo globale crescerà del 3,5%. Lo prevede l’OCSE, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nel suo ultimo Economic…

20 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ocse: “Nel 2017 il Pil dell’Italia crescerà grazie alla domanda interna”

Nel 2017 il Prodotto interno lordo dell’Italia dovrebbe aumentare dell’1,4%. Lo prevede l’OCSE, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nel suo ultimo Economic…

20 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, Rajoy: “La Catalogna? A nessuno piace questa situazione”

“A nessuno piace questa situazione, e a me neppure”. Lo ha detto il premier spagnolo, Mariano Rajoy, commentando, davanti al Congresso dei deputati di Madrid,…

20 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gentiloni: “Attraversiamo una fase di indiscutibile crescita”

“I segni della ripresa economica si sono trasformati in una indiscutibile crescita, ma dobbiamo essere prudenti e non perdere il momento nei nostri sforzi di…

20 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia