E-commerce: in Italia vendite in crescita anche nel 2017 | T-Mag | il magazine di Tecnè

E-commerce: in Italia vendite in crescita anche nel 2017

Gli acquisti on-line aumenteranno nei prossimi anni e non solo nel nostro Paese. In crescita anche il mercato legato al settore alimentare
di Redazione

L’ultimo studio del Politecnico di Milano e di Netcomm sostiene che nel 2017 aumenteranno gli acquisti on-line di prodotti alimentari. A crescere, però, le vendite digitali nel loro complesso.
Secondo l’Osservatorio eCommerce B2c, giunto alla diciassettesima edizione e promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, nel 2017 il mercato on-line legato al settore alimentare (Food&Grocery) raggiungerà gli 812 milioni di euro, in crescita del 37% rispetto al 2016.

eco

L’incidenza dei prodotti alimentari sulle vendite on-line è ancora molto piccola, in realtà: il settore Food&Grocery contribuisce solo al 3% del fatturato complessivo generato dalle vendite digitali (on-line gli italiani acquistano prevalentemente prodotti e i servizi legati al turismo, l’informatica e l’elettronica, l’abbigliamento e l’editoria). Eppure i margini di crescita sono notevoli. Specie considerando l’interesse crescente degli italiani verso gli acquisti on-line.
Nel 2016 è cresciuto tanto il numero degli e-shopper italiani – lo scorso anno, circa 20,7 milioni di utenti hanno acquistato servizi o prodotti on-line, pari al 10% rispetto al 2015 – quanto il valore complessivo delle transazioni, che ha raggiunto i 19,6 miliardi di euro per un incremento del 18% (i dati sono dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm–School of Management Politecnico di Milano). Il 2017 dovrebbe essere un anno altrettanto positivo: il volume delle transazioni dovrebbe raggiungere i 23 miliardi circa (+19% su base annua).
Un rapporto della Casaleggio Associati (E-commerce in Italia 2017) sostiene che le vendite digitali cresceranno anche a livello globale, in realtà. Nel 2016 il valore del mercato e-commerce al dettaglio ha raggiunto i 1.915 miliardi di dollari, oltre 200 miliardi di dollari in più del 2015, e pari all’8,7% del totale del mercato di vendita al dettaglio (era al 7,4% nel 2015).
“Mentre il ritmo di crescita per le vendite al dettaglio è complessivamente in calo, la quota digitale continua a espandersi rapidamente, con un tasso di crescita del 23,7% nel 2016”, si legge nel report.
Secondo le stime della Casaleggio Associati, le vendite e-commerce raggiungeranno i 4.058 miliardi di dollari nel 2020, arrivando a coprire il 14,6% del totale della spesa nell’anno.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, a giugno indice Pmi in aumento rispetto al mese precedente

A giugno attività economica dell’Eurozona in crescita, trainata dai servizi. Lo sostiene il sondaggio Pmi curato da IHS Markit. L’indice preliminare composito – che unisce…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dazi, Boccia (Confindustria): «Fanno del male all’Italia e all’Europa»

«Siamo un Paese ad alta vocazione di export e quindi i dazi fanno del male all’Italia e all’Europa. Ecco perché su questo aspetto dobbiamo essere…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, nel primo trimestre il Pil rallenta a +0,2%

Nel primo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo della Francia è cresciuto dello 0,2%, in rallentamento rispetto al trimestre precedente (+0,7%). Lo rende noto l’INSSE,…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Spero che settimana prossima possa partire il decreto dignità»

«Spero che la settimana prossima possa partite il decreto dignità». Lo ha affermato Luigi Di Maio arrivando al congresso Uil. «La norma eliminerà la burocrazia…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia