Mercato delle auto: continuano ad aumentare le vendite | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato delle auto: continuano ad aumentare le vendite

Secondo il Centro Studi Promotor i dati sul primo semestre confermano la stima sul superamento delle due milioni di unità nel 2017
di Redazione

Gli ultimi dati diffusi dal Ministero dei Trasporti parlano di una nuova crescita a doppia cifra delle immatricolazioni a giugno. Il mercato delle auto conferma quindi lo stato di salute ottimale, riavvicinandosi pian piano verso i livelli record del 2007.

Secondo l’Unrae – l’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri – sono sette semestri consecutivi che il settore si mostra in crescita o, più precisamente, 43 mesi di fila (esclusi maggio 2014 e aprile 2016). Le ultime rilevazioni, della Motorizzazione civile, indicano per il mese di giugno una crescita delle immatricolazioni di auto nuove del 12,9%, toccando le 187.642 unità contro le 166.232 dello stesso mese dello scorso anno.
Nell’arco dei primi sei mesi le vetture registrate sono state 1.136.331, l’8,9% in più rispetto alle 1.043.388 di un anno fa. Un risultato che ha comprato un aumento del fatturato a 23,4 miliardi di euro, con entrate per lo Stato di 4,2 miliardi di euro solo dall’IVA.
Analizzando il mercato l’Unrae spiga che nel mese considerato un aumento considerevole ha interessato le vendite di auto alimentate a diesel che, crescendo del 15,8%, sono arrivate a toccare il 58,8% del totale delle auto circolanti. Aumento più lieve, invece, per la benzina, +2,6%, mentre prosegue il trend positivo delle auto ibride, +100,4%, e di quelle elettriche, +103,2%. Bene anche il Gpl, +35,5%, mentre per il metano si registra una flessione del 32,5%.
Andamento simile ha interessato le diverse motorizzazioni anche confrontando il primo semestre del 2017 con lo stesso periodo del 2016: +9,3% per il diesel, +5% per la benzina, +68,8% per le ibride, +44,2% per le elettriche, +25,3% per quelle alimentate a Gpl e -38,6% per quelle a metano.
Secondo il Centro studi Promotor il trend registrato fin qui potrebbe confermare il superamento della soglia delle due milioni di immatricolazioni ipotizzato a inizio anno. Un livello che segna un’importante risalita rispetto agli anni precedenti ma che si ferma a livelli ancora piuttosto lontani da quelli registrati prima della crisi economica: -400mila unità circa.

 

Scrivi una replica

News

Zimbabwe, si è dimesso il presidente Robert Mugabe

Il presidente, Robert Mugabe, si è dimesso, dopo che il suo partito gli aveva chiesto di farlo entro le 11 ora italiana di oggi. Così…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Il ‘no deal’ è ancora possibile”

“Il non raggiungimento di un accordo sulla Brexit tra Regno Unito e Ue, il cosiddetto ‘no deal’, è ancora possibile”. Lo ha detto il ministro…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iraq, camion-bomba provoca 20 morti

Un camion-bomba esploso nel nord dell’Iraq ha provocato la morte di almeno 20 persone. Lo ha riferito la televisione libanese Al Mayadin citando fonti della…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, la Cgil ha bocciato la proposta del governo

La CGIL ha proclamato una mobilitazione per il 2 dicembre 2017. Il sindacato ha bocciato il pacchetto pensioni da 300 milioni di euro presentato dall’esecutivo,…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia