Crescono del 51% i crimini informatici in Italia tra il 2010 e il 2015 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crescono del 51% i crimini informatici in Italia tra il 2010 e il 2015

Dall’analisi condotta da DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, emerge che tra il 2010 e il 2015 il numero di crimini informatici è aumentato del 51%, con i maggiori reati in Liguria mentre la Puglia è la regione con la più bassa presenza di reati. Il fenomeno del cybercrime è più che raddoppiato in Friuli Venezia Giulia (+133,8%), Umbria (+102,3%) e Liguria (+101,6%), ma percentuali elevate si sono registrate anche in Molise (+99,1%), Trentino Alto Adige (+90,2%) e in misura minore in Basilicata (+69,4%). Invece le regioni dove la crescita registrata non è stata rilevante sono state la Campania (+17,1%), Valle d’Aosta (+19,5%) e Puglia (+34,5%).

 

Scrivi una replica

News

Bloomberg Billionaires Index: Jeff Bezos (Amazon) è il più ricco al mondo

Sarà ufficializzato dopo la chiusura di Wall Street, ma con un patrimonio di 90 miliardi di dollari il numero uno di Amazon, Jeff Bezos, è…

27 Lug 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Povertà, Boeri: “Fino a oggi tutele solo per gli over 65”

Tito Boeri, presidente dell’Inps, in audizione alla Camera ha sottolineato come “il nostro sistema di protezione sociale ha contenuto i rischi di povertà per gli…

27 Lug 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Migranti, Gentiloni: “Serve impegno comune per froteggiare questa sfida”

Il premier Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa tenutasi dopo l’incontro con il presidente del Spd Martin Schulz, sostiene che “il messaggio è che serve un…

27 Lug 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Venezuela: al via lo sciopero nazionale. Tre morti negli scontri

Durante la prima giornata di sciopero nazionale in Venezuela, convocata mercoledì contro la riforma costituzionale voluta dal governo Maduro, tre persone hanno perso la vita…

27 Lug 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia