Conti pubblici, Renzi: “Il deficit al 2,9% è l’unico modo per rafforzare la crescita” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Conti pubblici, Renzi: “Il deficit al 2,9% è l’unico modo per rafforzare la crescita”

“La proposta del deficit al 2,9% del Prodotto interno lordo è una proposta politica che l’intero arco costituzionale italiano dovrà discutere, è una proposta significativa”. Lo ha detto il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi, intervenendo in occasione della presentazione del suo ultimo libro Avanti, edito da Feltrinelli. La proposta del deficit al 2,9% “è l’unico modo per rafforzare la crescita e aumentare i posti di lavoro”, ha concluso. Dalle colonne del Sole 24 Ore, Renzi ha chiesto all’Unione europea di mantenere il deficit al 2,9% del Prodotto interno lordo per cinque anni, liberando “almeno 30 miliardi di euro per ridurre la pressione fiscale e rimodellare le strategie di crescita”. La proposta non è stata accolta con favore da Bruxelles.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, sparatoria in una scuola del Kentucky: un morto

Una sparatoria in una scuola del Kentucky, ha provocato un morto e diversi feriti. L’autore è stato arrestato e la situazione al momento è sotto…

23 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Padoan: “Colleghi dell’Ecofin preoccupati per l’elezioni in Italia”

“I colleghi dell’Ecofin sono al corrente che è previsto uno scenario d’incertezza nelle elezioni italiane, e siccome associano questo al fatto che in quattro anni…

23 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Assogestioni: “La raccolta del 2017 vicina ai 100 miliardi”

Stando ai dati riportati da Assogestioni “a dicembre la raccolta netta del comparto del risparmio gestito è stata positiva per 2,3 miliardi di euro portando…

23 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ocse a Italia: “Su riforme niente passi indietro”

“La storia non si può riscrivere”. Lo ha detto il segretario generale dell’Ocse, Angel Gurrìa, che fa il punto sull’Italia a poche settimane dal voto…

23 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia