Conti pubblici, Renzi: “Il deficit al 2,9% è l’unico modo per rafforzare la crescita” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Conti pubblici, Renzi: “Il deficit al 2,9% è l’unico modo per rafforzare la crescita”

“La proposta del deficit al 2,9% del Prodotto interno lordo è una proposta politica che l’intero arco costituzionale italiano dovrà discutere, è una proposta significativa”. Lo ha detto il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi, intervenendo in occasione della presentazione del suo ultimo libro Avanti, edito da Feltrinelli. La proposta del deficit al 2,9% “è l’unico modo per rafforzare la crescita e aumentare i posti di lavoro”, ha concluso. Dalle colonne del Sole 24 Ore, Renzi ha chiesto all’Unione europea di mantenere il deficit al 2,9% del Prodotto interno lordo per cinque anni, liberando “almeno 30 miliardi di euro per ridurre la pressione fiscale e rimodellare le strategie di crescita”. La proposta non è stata accolta con favore da Bruxelles.

 

Scrivi una replica

News

Di Battista: “Non mi candiderò alle prossime elezioni”

“In maniera molto leale e sincera sono qui per darvi una notizia: ho deciso Di non ricandidarmi in Parlamento alle prossime elezioni. E’ una scelta…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2017 Pil in aumento dell’1,5% in termini reali”

“Nel 2017 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) pari all’1,5% in termini reali”. Lo rende noto l’ISTAT, l’Istituto nazionale di statistica, attraverso…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rohani: “Annientate le fondamenta dell’Isis”

Il presidente iraniano Hassan Rohani ha dichiarato in diretta tv che le fondamenta dell’Isis sono state annientati. “Gli atti diabolici del gruppo terroristico sono finiti,…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nigeria, kamikaze in mosche: 20 le vittime

Un kamikaze nella moschea di Adamawa, nel nord della Nigeria, ha provocato la morte di 20 persone. Lo ha reso noto la polizia locale.…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia