Migranti, Gentiloni: “Italia e Libia proseguono la loro collaborazione” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Migranti, Gentiloni: “Italia e Libia proseguono la loro collaborazione”

“Se si fanno passi avanti in Libia, il primo Paese europeo a esserne felice è l’Italia. Voglio da qui ringraziare la Francia e il presidente Macron che ha lavorato con impegno personale a un incontro che credo vada nella giusta direzione. Sappiamo che non sarà un percorso semplice, ma siamo fiduciosi che lavorando tutti insieme si possano ottenere risultati”, così il premier Gentiloni riferendosi all’incontro tra il capo del governo libico, Fayez al-Sarraj, e il comandante dell’Esercito nazionale libico, Khalifa Haftar, promosso dal presidente francese Emmanuel Macron.
“Italia e Libia proseguono la loro collaborazione su più fronti e a diversi livelli”, ha assicurato il presidente Gentiloni, anticipando l’ipotesi di un possibile “sostegno tecnico attraverso unità navali italiane” nelle acque libiche per tentare di contrastare il traffico di migranti dal Nordafrica all’Europa.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, a giugno export dei prodotti industriali in crescita

«A giugno 2018 si stima una crescita congiunturale per le esportazioni (+4,6%) e un più contenuto aumento per le importazioni (+0,3%). Il sostenuto incremento congiunturale…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, nel secondo trimestre Pil in crescita dello 0,4% su base mensile

Nel secondo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo del Regno Unito è cresciuto dello 0,4% su base mensile. Lo rende noto l’Office for Nationals Statistics,…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giappone, Pil in crescita dello 0,5% nel secondo trimestre

Il Pil del Giappone nel secondo trimestre del 2018 ha registrato una crescita dello 0,5% su base trimestrale e dell’1,9% su base annuale. I dati…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: «Usa raddoppia dazi su metalli della Turchia, passando dal 10 al 20%»

«Ho appena autorizzato un raddoppio dei dazi sull’acciaio e l’alluminio della Turchia in quanto la loro valuta, la lira turca, è in rapido calo nei…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia