Lavoro, Ocse: “In Italia prospettive insufficienti di impiego per i laureati” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro, Ocse: “In Italia prospettive insufficienti di impiego per i laureati”

In Italia, il 18% degli adulti d’età compresa tra i 25 e i 64 è laureato. Lo rende noto l’OCSE – l’Organizzazione per la Cooperazione e lo sviluppo economico -, osservando che si tratta di uno dei dati più bassi rilevati nell’area, pari alla metà della media. Lo studio dell’OCSE osserva che i bassi livelli d’istruzione terziaria in Italia “possono essere in parte dovuti a prospettive insufficienti di lavoro e ai bassi ritorni finanziari” (-22% rispetto alla media Ocse), ovvero a retribuzioni “relativamente basse” per i laureati. L’Italia rappresenta un caso anomalo, dunque: nell’area OCSE, in generale, c’è una relazione inversa tra la quota di laureati e il loro vantaggio retributivo. Inoltre, l’80% dei 25-64enni con un’istruzione terziaria in Italia ha un impiego, ma il tasso di occupazione si riduce al 64% per la fascia d’età compresa tra i 25 e i 34anni, il più basso livello dei Paesi industrializzati, dove la media è dell’83%.

 

Scrivi una replica

News

Ratko Mladic condannato all’ergastolo per crimini contro l’umanità

Ratko Mladic – ex comandante dell’esercito serbo bosniaco – è stato condannato all’ergastolo dal Tribunale penale internazionale dell’Aja. È stato riconosciuto colpevole di genocidio e…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Zimbabwe, Mnangagwa giurerà venerdì da nuovo presidente

Il nuovo presidente dello Zimbabwe, Emmerson Mnangagwa, giurerà nel corso della cerimonia che si terrà nella giornata di venerdì 24 novembre.…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usura, Confesercenti-Sos Impresa: “Vittime 200.000 imprenditori”

“Durante la recessione, il mercato del credito illegale ‘a strozzo’ ha raggiunto un giro d’affari di circa 24 miliardi e coinvolge circa 200 mila imprenditori…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 57,91 dollari al barile e Brent a 63,23 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 57,91 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 63,23 dollari…

22 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia