Istat: “Le condizioni di salute degli anziani in Italia e nell’Unione europea” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat: “Le condizioni di salute degli anziani in Italia e nell’Unione europea”

“In Italia, la speranza di vita a 65 anni (18,9 anni per gli uomini e 22,2 per le donne nel 2015) è più elevata di un anno per entrambi i generi rispetto alla media Ue, ma dopo i 75 anni gli anziani in Italia vivono in condizioni di salute peggiori”. Lo rende noto l’ISTAT, l’Istituto nazionale di statistica, attraverso la diffusione di un comunicato stampa.
“Per le patologie croniche – prosegue la nota – nel confronto con i dati europei, emergono in generale migliori condizioni degli italiani tra i meno anziani (65-74 anni), con prevalenze più basse per quasi tutte le patologie e, all’opposto, condizioni peggiori oltre i 75 anni. Circa un anziano su due soffre di almeno una malattia cronica grave o è multicronico, con quote tra gli ultraottantenni rispettivamente di 59,0% e 64,0%.
Il 37,7% degli anziani riferisce di aver provato dolore fisico, da moderato a molto forte, nelle quattro settimane precedenti l’intervista, valore inferiore alla media Ue e simile a quanto rilevato per la Spagna.
Il 23,1% degli anziani ha gravi limitazioni motorie, con uno svantaggio di soli 2 punti percentuali sulla media Ue, principalmente dovuto alla maggiore quota di donne molto anziane in Italia.
Le donne riportano meno frequentemente malattie croniche gravi ma più multicronicità e limitazioni motorie o sensoriali. Lamentano più degli uomini dolore fisico da moderato a molto forte (45,4% contro 27,6%). Tra le ultraottantenni la percentuale arriva al 58,6% a fronte del 39,2% degli uomini.
Tutte le informazioni rilevate con l’indagine europea sulla salute 2015 (Ehis, wave 2) saranno – conclude l’ISTAT – rese disponibili mediante tavole on line nelle prossime settimane, a completamento di quelle già disponibili su Prevenzione e stili di vita in Italia e nell’Unione europea“.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, Draghi: «La domanda interna continua a sostenerne l’espansione»

«Anche se i dati sono più deboli di quanto atteso, a fronte di una domanda estera e di fattori specifici di Paesi e settori, la…

13 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

BCE: da fine dicembre stop al QE, tassi invariati fino a estate 2019

Nella riunione odierna il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni…

13 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, slitta a dopo gennaio il voto di ratifica sugli accordi

Secondo quanto fatto trapelare dall’opposizione laburista attraverso un tweet, l’ordine dei lavori presentato oggi dalla ministra per i Rapporti con il Parlamento, Andrea Leadsom, prevede…

13 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Moscovici: «Italia deve compiere ulteriori sforzi per il bilancio»

«L’Italia dovrebbe compiere ulteriori sforzi per il Bilancio 2019.È un passo nella giusta direzione, ma ancora non ci siamo, ci sono ancora dei passi da…

13 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia